12 giugno, la Premier League riprende: notizie complete

La Premier League riprende, è il titolo che echeggia su tutti i giornali, in realtà solo per due nazioni sono spuntate le prime date ufficiali da gestire sotto un rigore medico strettissimo per evitare contagi gravi e situazioni di pericolo per la salute.

La prima nazione è l’Inghilterra dove arriva una data stabilita, il 12 giugno per riprendere la conclusione del campionato. Il vertice delle società calcistiche ha rilasciato questa dichiarazione, come si legge sul Corriere dello Sport.

La Premier League vuole portare a termine la stagione, in condizioni di sicurezza, ma si riprenderà solo col pieno appoggio del governo che ringraziamo per il pieno appoggio ricevuto in questi giorni“.

I vertici spiegano che ci sarà “la creazione di un gruppo di lavoro governativo esplicitamente dedicato alla ripresa dello sport di elite, incontrato per la prima volta stamattina”.

Il progetto Ripartenza del calcio inglese

Si parla del Progetto Ripartenza, le riunioni tra clubs e Governo per metterlo a punto avvengono in videoconferenza. Si parla di un percorso lungo che darà l’ok agli allenamenti, alla riapertura graduale dei centri sportivi, alle misure di sicurezza per giocare in campo, ai protocolli sanitari e i tampone per squadre e staff. Tutte queste informazioni, mentre l’Arsenal mostra un video con gli allenamenti di Arteta in preparazione delle partite PL . Anche in Francis si sta decidendo sull’assegnazione della Ligue 1 al PSG, si vuole salvare la stagione senza mettere a rischio la salute di calciatori e staff tecnico sportivo.

Per la Serie A e la Serie B ancora non ci sono informazionii, rimangono le dichiarazioni del Ministro Spadafora, dei tecnici di Lega Serie A e B, dei medici tecnici che stanno seguendo le dinamiche del calcio italiano per scrivere un protocollo da seguire in caso di ripresa del campionato in estate. Rimangono divisione sulla ripresa estiva, molti allenatori guardano al 2021 e 2022 con interessanti acquisti, prestiti e strategie di calciomercato.

Premier league e scommesse sportive: cosa vedremo nei bookmakers stranieri?

I bookmaker stranieri sono le piattaforme online di giochi a scommessa sportiva e casinò. Guardando le varie homepage streaming purtroppo notiamo una bella differenza causata dal Coronavirus, l’assenza delle partite di Serie A, Serie B, Champions e Uefa. Anche gli sport sono fermi, le scommesse attive riguardano sempre la versione esports delle varie competizioni, partendo da un’edizione inedita presente da molto tempo chiamata Electronic Sports League.

In Europa, un campionato ancora prosegue nonostante le proteste degli sportivi, è il calcio bielorusso che sta giocando partite oggi, ne giocherà domani e anche lunedì e martedì 4 e 5 maggio.

In alcune piattaforme, sono presenti anche delle competizioni internazionali, le ultime presenti nelle homepage sono del campionato in Turkmenistan, dal Nicaragua per la Ligue U20 e la Primera Division Playoffs, l’Intercity League Cina Taipei.

Le scommesse sportive online necessitano degli eventi reali per poter presentare quote di scommessa, si attende il 12 giugno per vedere se nelle piattaforme saranno presenti scommesse prenotabile per la conclusione della Premier League inglese.

Una lista completa di bookmakers stranieri affidabili da seguire e dove iscriversi la trovate nel seguente link: approfondisci su questo sito

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*