sabato 25 novembre 2017
Home / Altro / Csi Teramo vs SMA: una partita da vincere

Csi Teramo vs SMA: una partita da vincere

- 4 dicembre 2013

Nella conferenza stampa svoltasi in mattinata nella sede del comitato provinciale del Csi Teramo, erano presenti il presidente regionale Angelo De Marcellis e Mauro Loretone, dirigente di una società sportiva ciessina. La parte solidaristica è stata sottolineata dalla campagna “SMArchiamoli”, cui hanno aderito con entusiasmo e partecipazione tutte le associazioni affiliate al CSI Teramo, vincendo la sfida più importante: prima di ogni gara di qualunque disciplina, è stata effettuata una raccolta di quote, raggiungendo poi la considerevole somma di 3.500 euro. «Un importo rilevante – le parole di De Marcellis – che devolveremo direttamente alle associazioni “Tommaso Boneschi Onlus” e “Famiglie SMA”, protagoniste di progetti che offrono l’ideale supporto a famiglie e ricerca. Siamo stati coinvolti sul tema dal dramma occorso a Mauro Loretone, con il figlio che proprio nello scorso Natale è venuto a mancare. Anche per questo motivo le società CSI sono entrate in campo con una maglietta per sensibilizzare sul tema». La SMA è una malattia genetica, nel caso della “SMA 1” spesso la diagnosi è infausta, con i primi sintomi che si presentano nei bambini entro i primi sei mesi di vita. Attualmente le speranze sono remote, perché non esiste una cura specifica, pur dovendo partire a breve una sperimentazione da parte della casa farmaceutica “ISIS”. Nonostante sia considerata alla stregua di una malattia rara, uno su trentacinque è portatore sano e un bimbo ogni seimila, in Italia, ne è affetto. Il rappresentante di “Famiglie SMA”, Mauro Loretone, ha poi ricordato come con questa attività si vada a finanziare due associazioni che hanno compiti diversi: “Famiglie SMA” è finalizzato ai progetti di ricerca, mentre con la “Boneschi” si dà credito ad un progetto denominato “L’Abbraccio”. «Visto l’ottimo esito dell’iniziativa – il pensiero di De Marcellis – vogliamo estenderla mediante una seconda fase, in particolare con l’ausilio di società sportive di vertice che hanno risposto all’appello, mettendo all’asta le maglie delle squadre di Serie A. Le prime pervenute in sede sono quelle di Luca Toni (Hellas Verona) e dell’arbitro teramano Gianpaolo Calvarese». Sarà possibile effettuare una proposta di offerta direttamente sul profilo facebook del CSI Teramo, mediante una donazione aperta a tutti i cittadini ed alle organizzazioni attive sul territorio, che riguarderà le maglie dei principali club calcistici della massima serie nazionale. L’asta sarà on-line sino al 20 dicembre prossimo, prologo alla consegna che avverrà durante la quinta edizione de “Il Natale degli sportivi”, l’appuntamento canonico riservato alle esibizioni delle associazioni aderenti. Organizzata in partnership con il CONI Point Teramo, la serata vedrà l’intervento del Vescovo Mons. Michele Seccia, con il suo consueto messaggio pre-natalizio rivolto a dirigenti, allenatori e atleti.