venerdì 23 giugno 2017
Home / Atletica / Atletica Vomano da record: ecco il ventesimo titolo

Atletica Vomano da record: ecco il ventesimo titolo

- 9 maggio 2016

Adugna - Capodicasa - KabbouriSabato e domenica 7-8 maggio a Fermo, si è disputata la 1^ prova regionale di qualificazione del Campionato di Società Assoluto su pista, dove hanno preso parte le migliori squadre abruzzesi e marchigiane maschili e femminili. L’Atletica Vomano Gran Sasso ha vinto nettamente la classifica maschile del raggruppamento, totalizzando punti 14.756 nella somma dei 18 punteggi utili previsti dal regolamento, al secondo posto staccata di punti 993, l’atletica Avis Macerata punti 14.756, terzo posto U.S. Aterno Pescara punti 13.191, quarto posto Asa Ascoli Piceno punti 12.884,  quinto posto Team atletica Marche punti 12.802,  sesto posto Sport atletica Fermo punti 11.908,  settimo posto Collection atletica S. Benedetto punti 11.800, ottavo posto S.E.F. Stamura Ancona punti 11.729, nono posto Nuova atletica Lanciano punti 10.317.

Il primo Titolo Regionale assoluto a squadra, nel settore maschile per l’Atletica Vomano Gran Sasso,  oltre a corrispondere al ventesimo Titolo nella storia dell’Atletica Vomano, candida a un ruolo da protagonista nella Finale Nazionale A “Argento” il Team Abruzzese, espressione di due importanti realtà sportive della Provincia di Teramo, ma soprattutto di due  territori:  la vallata del Vomano e del Gran Sasso.

A Fermo era molto atteso l’esordio stagionale dell’azzurro Leonardo Capotosti sui 400 ostacoli, attuale numero uno italiano della specialità in forza all’Atletica Vomano, che ha corso in un ordinario 51”20, miglior risultato tecnico della manifestazione con punti 979, incalzato a soli 3 punti di distacco (976)  dal compagno di squadra Andrea Sinisi che nel salto con l’asta è tornato a valicare una misura di assoluto rilievo nazionale, 5,20 metri. Un risultato importante per il prosieguo della sua stagione, che potrebbe portarlo a progressi molto interessanti. Sinisi ha superato i 5,20 al secondo tentativo, dopo essere entrato a 4,90 e aver proseguito con 5,10 al secondo tentativo. Ha anche provato i 5,30 ma senza esito. Nella stessa gara, Matteo Flemac (Atletica Vomano Gran Sasso) secondo con 4,50.

Nella 1° fase del campionato di Società assoluto su pista, l’Atletica Vomano Gran Sasso si è presentata con una squadra imbottita di giovani Abruzzesi, dove si è messo in evidenza, nel salto triplo, con una vittoria di qualità, su una pedana non certo reattiva, l’allievo al primo anno Salvatore Angelozzi con la misura di 14,12 metri, seguito dal Prof. Claudio Mazzaufo.

Nel mezzofondo, dominio dell’Atletica Vomano Gran Sasso che ha nettamente dominato le gare nei 3000 siepi e 5000 con Yassine Kabbouri, e nei mt 1500 e 800 con Fabiano Carozza, nella marcia vittoria del giovane Mattia Iorillo, bene Rocco Caruso nei lanci, peso e disco, in una staffetta 4×100 improvvisata, a causa di infortuni dei titolari, corsa in 43.30, si è visto nella 2° frazione, il valore di Giovanni Tomasicchio, atteso nei mt 100 nella seconda fase in programma a Macerata il 21 e 22 maggio, dove è previsto l’esordio stagionale per l’Atletica Vomano Gran Sasso di Nazzareno Di Marco nel lancio del disco, di ritorno da uno stage in California dove ha lanciato a mt 59.94. Attesa anche la presenza di Gianluca Tamberi nel lancio del giavellotto e Federico Gasbarri nei mt 1500 e 800, non si esclude la presenza di Daniele Greco nel salto triplo, ma la sorpresa più grande ci potrebbe essere il 04 giugno a Sulmona.