giovedì 21 settembre 2017
Home / Atletica / Spettacolo a Controguerra con la Corsa di San Martino: trionfa il Marocco

Spettacolo a Controguerra con la Corsa di San Martino: trionfa il Marocco

- 9 novembre 2015

controguerraSpettacolare 19esima edizione di una gara podistica internazionale, che negli anni sta assumendo sempre di più i contorni di una vera festa dello sport. A Controguerra è andata in scena la Corsa di San Martino, in un clima estivo e con l’ennesimo record di partecipazione: oltre 4000 iscritti. Basti aggiungere che Controguerra ha appena 2500 abitanti, per comprendere la grandezza di questo evento organizzato dal gruppo podistico Avis Val Vibrata.

Uno spettacolo iniziato sin dal sabato mattina, con le corse delle scuole elementari e medie di Controguerra, Corropoli e Nereto, per arrivare al sabato sera con la festa in piazza a base di castagne e vino novello e la presentazione dei top runners… e quindi il clou della domenica.

La gara competitiva di 15 km, ma anche la cosiddetta Mangialonga run, una corsa non competitiva in cui ai ristori c’è di tutto e di più, veri pasti a base di enogastronomia abruzzese. Un modo concreto e intelligente per promuovere il territorio, dato supportato dal coinvolgimento di ben 31 strutture alberghiere dell’intera Val Vibrata.

Ed eccoci alla corsa vera e propria, di reale livello internazionale, che ha visto prevalere un atleta marocchino: Jaouad Zain. Ha corso in 45’28”, e ha superato di 8″ il suo connazionale Hakim Radouan, la vera sorpresona di giornata. Alle loro spalle, tra piazza al keniano super favorito della vigilia Julius Rono, quindi Erastus Chirchir, dal Kenia anche lui. Anche lo scorso anno aveva vinto un runner del Marocco, Hicham Boufars. Primo italiano, quinto, il marchigiano Andrea Falasca Zamponi. Primo nato in Abruzzo, l’aquilano Alessandro Novaria, in posizione numero 19.

Donne. per il secondo anno consecutivo un bel primo posto della forte maratoneta Laura Giordano, marchigiana tesserata in Veneto: 56’04” il suo crono, Poi, presenza fissa e ancora un risultato di rilievo per l’evergreen Marcella Mancini, nativa di Controguerra e vincitrice in ben cinque edizioni. Terzo posto che sa di sorpresa per la marsicana Virginia Petrei.

In gara anche una parte della nazionale italiana di 100 km che qualche mese fa ha preso parte ai Mondiali in Olanda. Il plurimedagliato Giorgio Calcaterra (16esimo), Paolo Bravi (51esimo), Barbara Cimarrusti (quarta), Cristina Pittonzo (decima).
In gara anche due atleti che hanno fatto la storia della maratona italiana, oggi a fine carriera ma due pezzi da novanta che hanno comunque dato lustro a Controguerra con la loro presenza: Daniele Caimmi e Denis Curzi.