martedì 17 ottobre 2017
Home / Basket / Amatori nella tana di Sant’Elpidio: “Campo caldo, servirà attenzione”

Amatori nella tana di Sant’Elpidio: “Campo caldo, servirà attenzione”

- 17 dicembre 2016

salvemini-amatoriDopo cinque successi consecutivi, domenica 18 dicembre Pescara andrà nella tana della Malloni Porto Sant’Elpidio, per l’ultima gara in calendario prima delle vacanze natalizie. L’Amatori vorrà arrivare alla pausa con un filotto di vittorie ancora aperto, ma si troverà davanti un avversario molto ostico, artefice di un buonissimo inizio di campionato, non cancellato dalle ultime due sconfitte rimediate.

Simone Pepe e compagni tornano nelle Marche a poco più di un mese dall’ultima volta, quando rimediarono una sonora sconfitta sul parquet di Montegranaro. Il presidente Carlo Di Fabio, dopo quella partita, a nome della dirigenza, strigliò la squadra, pretendendo di rivedere immediatamente quell’aggressività e quella cattiveria che l’Amatori deve sempre mettere in campo. La sfuriata ha sortito l’effetto sperato e la squadra ha ritrovato il carattere e, di conseguenza, i risultati; la prova del nove sarà nuovamente nelle Marche, per ottenere le sei vittorie consecutive pretese dal presidente a novembre.

Se i biancorossi vorranno ottenere il sesto successo di fila, dovranno fare i conti con un pubblico di categoria superiore, in un palazzetto reduce dal sold out di domenica scorsa, che ha visto il tifo di casa inneggiare alla squadra anche mentre perdeva di venticinque punti. Porto Sant’Elpidio è ben allenata dal maceratese Massimiliano Domizioli, ex di Montegranaro, dove ha avuto esperienze in A1 e A2 come assistente, come head coach in Serie B ed anche come responsabile del settore giovanile.

Il riferimento principale della Malloni è sicuramente il play Lovatti e dovrebbe esserlo anche domenica, nonostante il mal di schiena che lo affligge; per lui quasi 14 punti a gara in 33 minuti di media, conditi da cinque assist a partita.  Altri riferimenti importanti sono il 1996 Cacace e la guardia Stefano Cernivani, con il pivot Torresi e l’ala Fiorito a completare lo starting five.

La squadra del Porto ha avuto un grandissimo inizio di campionato, battendo Matera e San Severo e cedendo davanti a Bisceglie soltanto di un possesso. Le ultime due sconfitte di fila contro la sorprendente Rimini e contro la capolista non ne hanno spento le aspirazioni, anzi ne aumentano le motivazioni per la gara di domenica. Per l’Amatori sarà una partita molto difficile, che coach Giorgio Salvemini ci ha così presentato: “non devono ingannare le due sconfitte rimediate da Porto Sant’Elpidio contro squadre di primissima fascia: dobbiamo concentrarci su quello che hanno fatto fino ad ora in queste dodici giornate di campionato. Si sono rivelati una compagine tosta, con centimetri, esperienza e talento. Si giocherà in un campo caldo e dovremo prepararci al meglio per affrontare una squadra ben allenata, in ambiente di primissimo livello in Serie B. Rispetto massimo per questi avversari: hanno dimostrato di essere una squadra d’alta classifica e sarà necessario mettere in massima evidenza i nostri punti forti per provare a vincere la partita”.