lunedì 23 ottobre 2017
Home / Basket / Andrea Grosso trascina l’Amatori: 63-46 al Taranto

Andrea Grosso trascina l’Amatori: 63-46 al Taranto

- 5 dicembre 2016
andrea-grosso-per-amatori-tarantoPescara batte nettamente il Cus Jonico Taranto 63-46, piazzando un break decisivo di 21-0 a cavallo dei primi due quarti e poi gestendo la gara nel secondo tempo.  Trascinati da un Andrea Grosso determinante in tutte le fasi di gioco, i biancorossi, pur con percentuali non pulitissime in attacco, confermano l’imbattibilità casalinga e si proiettano al meglio verso l‘ostica trasferta di giovedì, quando andranno a far visita all’Olimpia Matera.
Soddisfatto a fine gara Coach Giorgio Salvemini: “credo che i primi due quarti siano stati i migliori della stagione: intensità difensiva e  qualità di gioco in attacco, con la palla che si muoveva bene e con un buoni giochi offensivi sia spalle a canestro sia dalla linea dei tre punti. Abbiamo difeso bene sulle situazioni che avevamo preparato e abbiamo fatto una gara di buon livello. Poi abbiamo tirato un pochino i remi in barca, forse pensando un pò troppo alla partita di giovedì: è una cosa che non ci possiamo permettere ma, inconsciamente, forse, qualcosa è potuto accadere nella nostra testa, anche alla luce di qualche acciacco che ci trasciniamo dietro. Oggi tutta la squadra si è espressa come vorremmo che facesse sempre“.

Amatori Pescara – Cus Jonico Taranto 63-46 (23-15; 41-23; 50-35)

Amatori Pescara: Pelliccione 7, Pepe 19, Rajola 2, Battaglia ne, Grosso 15, Di Donato 7, Paoletti, Bini 5, Capitanelli 8, Tagliamonte.

Allenatore: Giorgio Salvemini.

Tiri dal campo 26/72 (36%), tiri da due punti: 22/46 (48%), tiri da tre punti 4/26 (%), tiri liberi 7/12 (58%). Rimbalzi 47.

Cus Jonico Taranto: Fioravanti 6, Azzaro 11, Caldarola 2, Enihe, Di Salvatore, Procacci 3, Chiacig 20, Pancallo ne, Veccari, Sacchetti 4.

Allenatore: Giovanni Putignano.

Tiri dal campo 16/58 (28%), tiri da due punti: 11/37 (30%), tiri da tre punti 5/21 (24%), tiri liberi 9/15 (60%). Rimbalzi 43.

 

Arbitri:   Marco VIttori (AP) e Marco Guarino (CB)