giovedì 27 luglio 2017
Home / Basket / La Proger Chieti brilla anche senza Davis

La Proger Chieti brilla anche senza Davis

- 9 settembre 2016

goldenNell’amichevole di lusso contro la blasonata Virtus Roma, la Proger continua a mettere in mostra il buon gioco evidenziato nelle precedenti uscite casalinghe.

CRONACA

Le Furie, sebbene precauzionalmente prive di Davis a causa di un colpo subito ad una spalla, giocano una buona pallacanestro, unendo ripartenze veloci e un buon giropalla. Dopo una prima fase di studio, la formazione capitolina si mostra più reattiva, piazzando un parziale di 4-0. Gli ospiti giocano una buona pallacanestro ma la Proger risulterà più concreta: Allegretti e Golden mostrano subito la loro serata di grazia (7 e 11 punti in soli 10 minuti), portando i padroni di casa a chiudere la prima frazione sul 22-19. Nel secondo periodo la contesa inizia a farsi dura a tal punto che coach Corbani verrà sanzionato con un tecnico. Dopo 28 minuti ed un brutto quarto nel quale a farla da padrone è stata la precisione dalla lunetta, gli ospiti chiudono il periodo sul 23-29. Alla ripresa delle ostilità, il nervosismo non tende a placarsi ma la maturità delle Furie unita ad un gioco a tratti spumeggiante, portano i teatini a chiudere il penultimo sul 20-12. L’ultima frazione di gioco vede un avvio sprint dei romani ma il collettivo teatino, capace di saper soffrire  dopo un quarto passato ad inseguire, riesce grazie ad una tripla di Mortellaro a concludere il parziale sul 23-22, facendo attestare il risultato finale sull’ 88 -82.

COMMENTO

Le Furie superano brillantemente l’esame di maturità contro una coriacea Roma. Gli uomini di coach Galli, nonostante una gara a lunghi tratti nervosa, mantengono la lucidità necessaria per portare a casa il risultato, non lasciandosi influenzare da niente e da nessuno. Sicuramente in palla e con una condizione fisica migliorata i biancorossi, privi dell’acciaccato Davis, sfornano una grande prestazione di squadra. La difesa a zona che negli ultimi secondi si trasforma in una strenua marcatura ad uomo, marchio di fabbrica di coach Galli, nonostante gli interpreti siano cambiati, continua a dare i suoi frutti. Sugli scudi un Marco Allegretti in formato super, attento in fase difensiva e preciso al tiro, un Gigi Sergio che nei momenti cruciali ci ha sempre messo la faccia ed un immenso Trae Golden, autore di 28 punti, schiacciate, corsa e tanto atletismo. Se le premesse sono queste, ne vedremo delle belle.

Proger Chieti – Virtus Roma 88-82 (22-19; 23-29; 20-12; 23-22)

Proger Chieti: Mortellaro 12, Ippolito NE, Piazza 4, Allegretti 19, Antonicelli NE, Venucci 7, Piccoli 2, Golden 28, Zucca 0, Sergio 16, Leonzio 0.

Virtus Roma: Raffa 20, Benetti 4, Chessa 12, Vedovato 2, Sandro 7, Baldasso 0, Landi 8, Cattaneo NE, Maresca 11, Brown 18.