sabato 25 novembre 2017
Home / Basket / Proger Chieti, il mercato inizia col botto: preso Venucci

Proger Chieti, il mercato inizia col botto: preso Venucci

- 12 giugno 2016

Venucci Di Cosmo 1140 finaleParte col botto la campagna rafforzamento della Proger Chieti. Mattia Venucci, fresco vincitore del Trofeo LNP 2015/16, premiato come miglior giocatore della regular season di serie B, entra nel roster di coach Massimo Galli. Il playmaker toscano, nella passata stagione in forza del Basket Golfo Piombino, è stato autore di un campionato strepitoso, mostrandosi meritevole di palcoscenici ben più blasonati. Le cifre statistiche di Venucci parlano da sole: 20 punti, 5 rimbalzi e 4 assist a gara con ben 23,1 di valutazione complessiva. Numeri questi che definiscono Mattia Venucci come uno dei prospetti più interessanti in circolazione.

Mattia Venucci, 188 cm di altezza per 78 kg di peso, è originario di San Vincenzo, provincia di Livorno, dove è nato il 31 ottobre 1990. Può assumere sia il ruolo di playmaker, al servizio della squadra, che di guardia, in qualità di terminale offensivo. Gioca molto bene il pick and roll con i compagni ed essendo veloce sia di gamba che di testa risulta anche capace di portare contro gli avversari grande pressione difensiva. Micidiale in situazione di mezza transizione, ha la particolarità di entrare da destra e poi andare al tiro con la mano preferita, la.mancina, Eccellente la sua sensibilità al tiro, testimoniata nella scorsa stagione da ottime percentuali, quali un 53% da due, un 37% da fuori dell’arco e una 84% dalla linea della carità.

Massimo Galli, raggiunto da noi telefonicamente, ce lo ha descritto così: “Mancino, ottimo tiro, ragazzo di talento e con grande personalità. Si adatta perfettamente ad essere alternativo o ad integrarsi con Andrea Piazza. Proviene dalla serie B e ha fatto tanta gavetta, non ha avuto esitazioni nell’accettare la nostra proposta. Vuole fortemente continuare il suo percorso di crescita che l’ha portato ad essere individuato come MVP del campionato di serie B. È un profilo di giocatore adattissimo al nostro progetto e siamo andati decisi su di lui per portarlo a Chieti, battendo la concorrenza di molte altre squadre che erano sulle sue tracce. Sono certo che con il lavoro e l’impegno potrà crescere ulteriormente e aiutarci nel cammino di un campionato che si annuncia ancor più difficile e competitivo di quello passato”.