sabato 23 settembre 2017
Home / Basket / Proger Chieti, a Ravenna non si può fallire

Proger Chieti, a Ravenna non si può fallire

- 22 novembre 2015

Monaldi Roseto 1140Il tecnico della Proger Chieti Cedro Galli, messa da parte la gara di Mantova, è ormai già tutto rivolto all’impegno di domenica a Ravenna: “Prosegue a tappe forzate il nostro giro d’Italia, quarta partita in 11 giorni e terza consecutiva in trasferta. Andiamo a Ravenna ad incontrare una delle squadre più in forma del campionato, reduce da due vittorie nelle ultime trasferte di Imola e Legnano e che ha saputo sostituire egregiamente l’infortunato Rivali con un giocatore bravo ed esperto come l’italo argentino Casini. Anche questa volta non sarà per niente facile giocare contro questi avversari che giornata dopo giornata hanno gradualmente consolidato la loro condizione di forma, rendendola ora del tutto ottimale. Sarà per noi fondamentale recuperare, in queste poche ore, che ci separano dalla partita, il nostro miglior smalto sia fisico che mentale. Non sarà facile ma proveremo a raschiare il barile per trovare tutta l’energia necessaria per sovvertire il pronostico”.

Il capitano Gigi Sergio, traendo spunto proprio dalla sconfitta di Mantova, coglie quelle che potrebbero essere le giuste premesse per un pronto riscatto:   “Sapevamo che avremmo incontrato in novembre tante difficoltà, a causa di un calendario bizzarro che ci obbliga a rendere visita di seguito a tre delle avversarie più agguerrite del girone. Il derby e la gara di Mantova hanno comportato per noi un grandissimo dispendio di energie sia mentali che fisiche ma non possiamo mollare perché abbiamo l’obbligo di tentare in ogni modo di cogliere il nostro primo successo esterno. Purtroppo fino a ieri non abbiamo mai potuto contare sull’organico al completo e questo ci ha nuociuto tantissimo. D’altro canto, però, proprio nella partita di Mantova abbiamo visto, per la prima volta in stagione, di  che cosa sia capace Ty Abbott. E se a questo si aggiunge che anche Marco Allegretti è apparso in grande crescita di condizione, mi permetto di dire che ce la possiamo battere. Sarebbe oltremodo importante tornare da Ravenna con i due punti in saccoccia, questo farebbe subito crescere la nostra autostima e ci riporterebbe sui binari giusti per allontanarci velocemente dal fondo classifica”.