domenica 22 ottobre 2017
Home / Basket / Riscatto Proger Chieti, Galli: “Stateci vicino”

Riscatto Proger Chieti, Galli: “Stateci vicino”

- 21 novembre 2016

golden-vs-piacenza-1140Secondo successo esterno stagionale per le Furie che, dopo tre sconfitte consecutive, espugnano il parquet dell’Assigeco Piacenza. Dopo un avvio incerto (21-12), i biancorossi sfoderano un secondo quarto stratosferico (33-44), salvo farsi poi recuperare dopo la pausa lunga (44-49), reagendo però da vera squadra nel finale di partita. Sugli scudi un vulcanico Trae Golden (21 punti), coadiuvato dalla classe e dall’esperienza di Mortellaro e da una ritrovata coesione di squadra.

 

un più che soddisfatto coach Galli dichiara in sala stampa: “I ragazzi hanno disputato una gara molto giudiziosa, cercando di applicare nel migliore dei modi possibili il nostro piano partita. Sono molto contento perché rispetto alla sconfitta interna con Imola ci siamo applicati in difesa, costringendo spesso Piacenza a tiri forzati. In attacco inoltre, escluso il terzo quarto in cui la difesa piacentina è stata molto fisica, abbiamo giocato con grande qualità, segnando 76 punti a quella che era la miglior difesa del nostro girone.  Fra la terza e la quarta frazione abbiamo avuto un breve passaggio a vuoto ma ho detto alla squadra che per noi era passato il momento più duro, li ho spronati a concentrarsi sugli ultimi minuti di gara e ritengo che i ragazzi, segnando 27 punti nell’ultimo quarto, abbiano dimostrato quanto ci tenessero a questa partita. Oggi ogni giocatore ha dimostrato di lottare per i colori della nostra canotta, scendendo in campo con una maggiore determinazione non solo per quei tifosi che nei momenti di difficoltà sono vicini alla squadra ma anche per quelli che denigrano e sono sempre negativi nei nostri confrontii. Sono certo di poter dire che oggi ognuno ha dimostrato le proprie qualità morali, del tutto indispensabili per portare a casa risultati. Penso siano tutti consapevoli della difficoltà del campionato che stiamo disputando, in cui affrontiamo squadre con pubblico, budget e qualità dei giocatori di altissimo livello. Noi cercheremo sempre di fare il nostro dovere, sapendo che non possiamo prescindere dal combattere, in ogni secondo di ogni gara. Ritengo che le critiche che ci sono state in questi giorni facciano parte del nostro lavoro e penso che come non sia piaciuto al pubblico non è piaciuto neanche a me l’atteggiamento della squadra negli ultimi minuti con Imola. Per quanto mi riguarda, sono convinto che i nostri giocatori abbiano le qualità per competere in questo campionato e per raggiungere gli obiettivi che quest’estate ci eravamo prefissati. Giustamente la società, dopo una prestazione deludente era preoccupata e ha fatto sentire la sua voce ma i ragazzi hanno risposto sul campo nel migliore dei modi. I nostri atleti necessitano del supporto di tutti, anche e soprattutto del pubblico. Criticare e sparare a zero non è mai costruttivo, dobbiamo salvarci e sarà una battaglia fino all’ultima giornata”.