giovedì 19 ottobre 2017
Home / Calcio a 5 / AcquaeSapone, il giramondo del gol Lukaian ritrova Jonas

AcquaeSapone, il giramondo del gol Lukaian ritrova Jonas

- 14 dicembre 2016
dav

dav

Da ieri sono già agli ordini di Antonio Ricci due rinforzi che andranno a completare il roster dell’AcquaeSapone Unigross per il prosieguo della stagione.

 

I due volti nuovi arrivano dalla Liga brasiliana: Rodrigo Canabarro Montenegro, 29 anni, universale già conosciuto nel futsal italiano (ha vestito le maglie di Luparense e Pescara), e Lukaian Baptista, 33 anni, pivot, per la prima volta nel nostro campionato dopo una lunga carriera in giro per il mondo.

 

Canabarro (avrà la maglia numero 28) ha appena chiuso la stagione con il Carlos Barbosa, uno dei club più titolati del mondo con il quale in due anni ha giocato nove finali e vinto sei titoli. “Quando il ds D’Egidio mi ha contattato per chiedermi se ero interessato ad un ritorno in Italia, ho subito detto sì – ha detto oggi dopo l’allenamento al Palaroma – . Questo campionato lo conosco, mi piace e poi sapevo che l’AcquaeSapone era una squadra fortissima. Ci sono Jonas e Romano, che erano a Pescara con me qualche anno fa. Arrivo dopo due stagioni al Carlos Barbosa che per me sono state fantastiche, con la vittoria della Liga nel 2015. Sono qui per diventare una risorsa in più in un gruppo pieno di grandi giocatori e aiutare tutti a risalire ancora la classifica in vista delle partite che contano. Spero di vedere tanti tifosi al palazzetto a seguirci, so che qui tanta gente ama il futsal: speriamo di averla al nostro fianco”.

 

Il giramondo del gol, Lukaian (maglia numero 10), ha appena chiuso la sua esperienza con l’Intelli Orlandia, ma nel curriculum vanta titoli ed esperienze in cinque Paesi diversi (Brasile, Portogallo, Spagna, Russia e Kazakistan), oltre che con la Nazionale brasiliana: “Squadra forte, società tra le più serie del campionato italiano: non potevo dire no a questa possibilità. I gol? Sono importanti per me, ma quello che conta è che la squadra vinca e raggiunga i risultati che la società vuole ottenere. Seguivo da tempo l’AcquaeSapone dal Brasile perché conosco Jonas da quando eravamo bambini: abbiamo giocato assieme nelle giovanili”.