sabato 25 novembre 2017
Home / Calcio a 5 / Acqua&sapone, la carica di Mimì: “A Rieti la prima di quattro finali”

Acqua&sapone, la carica di Mimì: “A Rieti la prima di quattro finali”

- 24 marzo 2016

IMG_8317Venerdì sera (fischio d’inizio alle 21, diretta streaming sul sito della Divisione calcio a 5) per lui sarà un dejà-vu contro il catalano Hector. Miguel Castilla Moreno “Mimi” dovrà marcare il pivot del Real Rieti, come nelle sfide di Liga quando il difensore nerazzurro vestiva la maglia dell’Azkar Lugo e l’attaccante reatino era al Marfil Santa Coloma. Un duello che si riproporrà nell’anticipo del Palamalfatti.

L’AcquaeSapone Emmegross torna in campo dopo due brucianti ko: quello di Coppa contro la Cogianco e il successivo in campionato nella sfida contro il Montesilvano. “Sono state due partite molto diverse. In Coppa credo che abbiamo dominato e il nostro errore, se di errore si può parlare, è stato quello di considerare ad un certo punto la partita comoda, già chiusa. Contro il Montesilvano, invece, nel secondo tempo la squadra ha smesso di essere ambiziosa in fase offensiva. Abbiamo mantenuto il possesso, senza avere più profondità. E questo, nel nostro sport, alla lunga si paga”, è l’analisi del 34enne di Madrid, che traccia la strada per migliorare la gestione delle partite nel finale di stagione: “In queste ultime quattro partite dovremo essere bravi a difenderci come abbiamo già dimostrato di saper fare, andando a pressare alti, sul pallone”.

A Rieti la prima di quattro finali per arrivare ai play off con il morale alto e la miglior classifica possibile. “Sì, saranno quattro finali in cui si decideranno gli abbinamenti dei play off. Credo che siamo già dentro, ma dobbiamo cercare di conquistare una buona posizione e dobbiamo farlo pensando di partita in partita, per chiudere nel migliore dei modi e avere il fattore campo a nostro favore nelle fasi finali. E’ importantissimo, soprattutto nel primo turno”.

In questi giorni, la maglia dell’ex Nazionale spagnolo è in vendita in un’asta benefica per aiutare l’Agbe, a dimostrazione della sua integrazione nel futsal italiano, dove vuole lasciare il segno. “Mi trovo molto bene, e fisicamente mi sono adattato fin da subito. Finora è stato un buon campionato per noi e credo che da qui alla fine della stagione potremo vedere delle buone partite dell’AcquaeSapone Emmegross”, aggiunge Mimi, andato a segno già 7 volte in serie A. L’ex cierre di Lugo e Navarra sta ponendo le basi in questo finale per guadagnare un posto in squadra anche in futuro. “Un giocatore va valutato su un intero campionato, non solo per il finale. Certo, io non sono il tipo di giocatore che fa la differenza davanti alla porta, ma uno che lavora sodo, aiuta la squadra con tutto quello che può e che ha a disposizione. I gol? Ho sempre segnato, forse quand’ero più giovane ne facevo anche qualcuno in più…”.