martedì 12 dicembre 2017
Home / Calcio a 5 / Acqua&Sapone spietata: 3-1 al Pescara

Acqua&Sapone spietata: 3-1 al Pescara

- 22 novembre 2014

Il derby d’andata è dell’Acqua&Sapone. 3-1 al Pescara al Pala Roma. Più concreta e spietata la squadra di Bellarte rispetto a quella di Colini. Mammarella e Rescia sugli scudi, Nicolodi deludente.

Acqua&sapone-Pescara (foto emmetì)

Acqua&sapone-Pescara (foto emmetì)

Parte meglio il Pescara, con Canal e Leggiero subito insidiosi. Mammarella scalda presto i guanti sull’ex Luparense, mentre sul versante opposto Leitao sciupa almeno due buone occasioni. Al 10′ standing ovation del Pala Roma per una rovesciata meravigliosa di Calderolli. 3 minuti dopo il vantaggio Acqua&Sapone con il sinistro chirurgico di Cuzzolino. I biancazzurri tornano a macinare gioco con l’indiavolato Rescia, che prima spacca il palo dopo una finta eccezionale, poi firma il “pareggio dell’ex” sfruttando corner di Morgado e dormita della difesa nerazzurra. Primo tempo non privo delle consuete scintille da derby, che culminano nel cartellino rosso per il portiere del Pescara Capuozzo, reo verosimilmente di qualche parola di troppo nei confronti del direttore di gara. Il sostituto Tatonetti non riesce a evitare il gol a fil di sirena di Leitao, che riporta in vantaggio i suoi prima dell’intervallo.

Nella ripresa i biancazzurri ci provano subito due volte con Canal, ma Mammarella è sempre attento. Ercolessi avrebbe la chance di testa su numero di Rogerio: palla out. Al 9′ Cuzzolino spara fuori da buona posizione, e un minuto dopo viene fuori tutto il cinismo dell’Acqua&Sapone, quando Cavinato in precario equilibrio riesce a toccare in rete il pallone del 3-1. Pescara anche un po’ sfortunato, quando Morgado colpisce la traversa da un metro. Gli ultimi 6 minuti, con Ercolessi portiere di movimento, diventano spettacolari. Mammarella è supersonico, Cavinato e Leitao sciupano, ma i nerazzurri si difendono bene e portano a casa la vittoria. Il primo derby stagionale è dell’Acqua&Sapone.