giovedì 23 novembre 2017
Home / Calcio a 5 / Maschile / Cuzzolino, un mostro! AcquaeSapone-Martina 5-3

Cuzzolino, un mostro! AcquaeSapone-Martina 5-3

- 8 novembre 2013

Leandro Cuzzolino in versione “monstre”. Tripletta, assist, espulsione procurata, e chi più ne ha più ne metta. Una AcquaeSapone brillante solo a tratti deve ringraziare soprattutto il fenomeno argentino, dopo il 5-3 rifilato al Martina. I pugliesi si sono dimostrati avversario difficilissimo, forte sul piano fisico e sempre capace di rientrare in partita. L’AcquaeSapone ci mette soltanto 50’’ per sbloccare la partita: dopo una grande chance sprecata da Chaguinha, ci pensa Cuzzolino a levare la polvere sotto l’incrocio dei pali, con un sinistro che conferma il suo stato di grazia. L’euforia dura poco e produce ancora meno, perché i padroni di casa vanno in confusione e subiscono la foga dei pugliesi, più volte vicini al gol con Dao, Bocao e Paulinho. Mammarella e il palo conservano l’1-0. Egea si prende un evitabile giallo per simulazione, poi è ancora il portierone AeS a superarsi con un doppio miracoloso intervento ravvicinato su Dao. Partita a ritmi frenetici, con Caetano che a sua volta si mangia il raddoppio (16’) su assist perfetto di Calderolli. La gara si infiamma e iniziano contrasti al limite della regolarità: giallo per Arellano (calcione a Calderolli) e ospiti che inanellano 5 falli, ma al 17’ ci pensa ancora un mostruoso Cuzzolino a bissare con dribbling e destro secco. 2-0 AeS. I ragazzi di Bellarte non sfruttano le ultime ripartenze e anzi subiscono quella avversaria, con Arellano che brucia Mammarella a 5 secondi dalla fine della frazione: 2-1. In avvio di ripresa il protagonista è sempre lui, Leandro Cuzzolino, che sfrutta una papera del portiere Lopopolo ma scheggia il palo a porta vuota. Chaguinha liscia clamorosamente sotto porta, mentre cresce Calderolli, che costringe al fallo Fininho. Al 7’ arriva però il pareggio del Martina, con il possente Dao, abile nell’infilare la porta di Mammarella con un destro incrociato. I nerazzurri danno l’impressione di barcollare, ma basta un niente per accendere Cuzzolino: sprint a sinistra e assist al bacio a porta vuota per Murilo, che ringrazia e sigla il 3-2. I pugliesi si affidano a Bocao, stoppato dal solito Mammarella. Paulinho e Zanchetta finiscono sul taccuino dell’arbitro (ammoniti), mentre il duo Chaguinha-Calderolli fa sempre tutto bene in velocità, fino all’ultimo passaggio. Al 12’ Cuzzolino, non contento della doppietta, procura anche doppio giallo e quindi rosso per Arellano: è un’occasione troppo ghiotta che Chaguinha, su assist di Calderolli, sfrutta al meglio segnando il punto del 4-2. Al 13’ Dao combina la frittata, commettendo il sesto fallo Martina e guadagnando il rosso diretto: proteste veementi sulla panchina dei pugliesi (ammonito Scatigna) e tiro libero per i nerazzurri. Cuzzolino è chirurgico e indovina l’angolo basso alla sinistra di Lopopolo per il 5-2. Passano pochi secondi, il Martina inserisce Fininho portiere di movimento e Bocao sorprende tutti, accorciando le distanze con un tiro sporco (5-3). Lo stesso numero 14 degli ospiti chiama Mammarella all’ennesima gran parata, poi è Chaguinha a sprecare due tiri dalla distanza con la porta sguarnita. Fa ancora peggio Caetano (18’) che spara sulla traversa a porta vuota un pallone docile appoggiatogli da Chaguinha. Clamoroso. Gli spazi si aprono nei minuti finali, e Calderolli colpisce un altro palo al 19’. Il salvataggio di Bocao sulla linea a 3 secondi dalla fine è l’ultimo sussulto di una partita che i nerazzurri hanno saputo vincere, ma soffrendo come non mai. Ora i punti in classifica, per i ragazzi di Bellarte, sono 11.