domenica 24 settembre 2017
Home / Calcio a 5 / Elite Round, esordio vincente per il Pescara

Elite Round, esordio vincente per il Pescara

- 11 novembre 2015

Esultanza PescaraEsordio migliore per il Pescara nell’Elite Round di Uefa Futsal Cup non poteva esserci. Nella gara d’esordio del Gruppo B, gli abruzzesi battono 2-0 i macedoni dello Zelezarec Skopje e volano in testa al girone anche in virtù del pareggio nell’altra sfida della giornata tra i kazaki del Tulpar Karagandy e i belgi dell’Halle-Gooik, secondo avversario dei campioni d’Italia, domani alle 20 con diretta streaming sul sito della Divisione Calcio a cinque. Al Pala Giovanni Paolo II, partita senza storia, archiviata già nel primo tempo, chiuso 2-0 grazie alle reti di Calderolli e Rescia.

In tribuna c’è PC, uno dei grandi protagonisti dello scudetto dello scorso giugno, che ha permesso al Pescara di partecipare a questa Futsal Cup. In campo, Colini parte in quintetto con Capuozzo, Caputo,Rogerio, Canal e Calderolli. E’ proprio l’ex Acqua&Sapone, che la Futsal Cup l’ha vinta nel 2011 con il Montesilvano, a sbloccare il risultato dopo soli 2’16’’: assist di Rogerio, sterzata di Calderolli che rientra sul destro e calcia all’incrocio, nulla da fare per il portiere Petrovski. Poco dopo, altra chance per il Pescara: rimessa laterale di Grello, destro al volo di Rescia che Salas non riesce a correggere in rete. Il raddoppio è solo questione di secondi: lo segna lo stesso Rescia, al termine di un’azione tutta argentina, avviata da Borruto, passata per i piedi di Cuzzolino e conclusa con un gran sinistro al volo. Lo Zelezarec prova a reagire, ma Capuozzo nelle poche volte in cui è chiamato in causa fa sempre buona guardia.

In apertura di ripresa, il Pescara avrebbe anche l’opportunità di fare tris, ma la conclusione di Ercolessi colpisce il palo. All’8’30’’, grande occasione per i macedoni, con Leovski che grazia gli abruzzesi di sinistro tutto solo davanti a Capuozzo. Ancora Ercolessi protagonista: l’azzurro salta due avversari e serve l’assist a Cuzzolino, che calcia però a lato. Petrovski con un paio di grandi parate tiene in piedi lo Zelezarec; nei 3’ finali, macedoni con il portiere di movimento, ma il risultato non cambia. Il Pescara domina (36 tiri contro 13) e vince 2-0, riuscendo a rimanere per la quinta volta in sette gare europee stagionali con la porta inviolata (solo quattro reti al passivo, tutte nel Main Round). Meglio di così, non si poteva.