venerdì 19 gennaio 2018
Home / Calcio a 5 / Femminile / Az Gold, test a Roma contro una pescarese doc

Az Gold, test a Roma contro una pescarese doc

- 19 ottobre 2013

Archiviato l’ultimo esaltante turno di campionato con la vittoria di Terni, le campionesse d’Italia dell’Az Gold Women preparano la seconda trasferta consecutiva. Le ragazze di mister Everaldo Segundo, infatti, saranno di scena lontano dal Pala Santa Filomena al cospetto de L’Acquedotto Femminile domenica 20 ottobre alle ore 17:00 per uno scontro tra prime della classe. Sia le abruzzesi che le laziali guidano il Girone B a nove punti in compagnia di Città di Montesilvano, Virtus Roma e Lazio Femminile e vantano un cammino del tutto simile nel torneo (una sola partita disputata sul parquet amico e 2 match lontano da casa) e statistiche quasi identiche (16 reti all’attivo e due al passivo in 3 partite per le scudettate, 17 reti gol fatti ed appena uno solo incassato per le prossime avversarie di Pastorini e compagne). Si tratta dunque di una nuova prova di maturità contro un avversario decisamente più accreditato che avrà in Giulia Cianciarulo la principale bocca da fuoco di un team che nell’ultimo turno ha già inflitto un dispiacere all’Abruzzo sportivo rifilando nove reti a domicilio al Florida. Bomber Cianciarulo ma non solo: capitan Benvenuto e Maria Pérez costituiscono un tandem temibile che sarà innescato da Benedetta De Angelis. «Sarà il primo vero test per capire a che livello siamo e che possibilità di crescita abbiamo», ha dichiarato De Angelis, pescarese doc. «Siamo davvero molto cariche, non partiamo mai dal presupposto che in qualità di neopromossa dobbiamo perdere contro squadre così forti. Vogliamo dar fastidio e giocarcela con tutte. Sappiamo che non sarà facile ma dalla nostra abbiamo il carattere, la voglia e – come dice il mister – il coltello fra i denti. L’Az è un avversario temibile, ma fortunatamente spesso in questo sport la carta è ben diversa dalla realtà. Il calcio a 5 è fatto di tante cose, non solo dei valori delle singole giocatrici. Giocare in casa aiuta tanto, L’Acquedotto è una realtà molto sentita ed è sempre bello quando ti vengono a vedere tante persone. Avere le tribune piene di gente che tifa per te dà sempre una spinta in più». L’atmosfera sarà caldissima a Roma, ma l’Az non ha la minima intenzione di fermare la striscia positiva che, sommando la scorsa stagione a quella attuale, vede le neroverdi imbattute da mesi con la sola eccezione della sconfitta in Supercoppa ad opera del Sinnai.