venerdì 24 novembre 2017
Home / Calcio a 5 / Femminile / Cely Gayardo: «Che faccio se segno? Non lo so…»

Cely Gayardo: «Che faccio se segno? Non lo so…»

- 27 novembre 2013

Ipotesi: Cely Gayardo, Lazio, gonfia la rete della sua ex squadra, l’Az Gold Chieti. A quel punto che succede? Normale esultanza o testa bassa e mani alzate in segno di rispetto? «Non ci ho ancora pensato, non lo so», risponde in modo sibillino la brasiliana, intercettata da SPORTAG a pochi giorni dal tuffo nel recente passato (Lazio-Chieti il 1 dicembre, ndr). L’anno scorso, Gayardo fu una delle grandi protagoniste dello scudetto firmato Az. Domenica giocherà una gara particolare, che non può essere normale. «Lunedì ho incontrato con grande piacere qui a Roma le ragazze del Chieti – ci dice la giocatrice di São Miguel do Oeste, stato di Santa Catarina, Brasile – e abbiamo trascorso insieme una bellissima giornata. Con Noe (Reyes) e Fabiana (Pastorini) mi sento spesso. Sarà sicuramente strano affrontarle da avversaria. Che faccio se segno? Non lo so proprio! Ma ho grandissimo rispetto per l’Az: compagne, presidente e staff tecnico». Vincere lo scudetto è un qualcosa di indimenticabile. Ora la squadra di Segundo si è rinnovata: «Hanno un bravo allenatore e hanno costruito un bel gruppo – afferma Cely – so che le spagnole Reyes e Moreno stanno facendo benissimo, ma dovremo stare attente a tutte e soprattutto non lasciarle segnare facilmente». In un campionato dominato da queste due super potenze, entrambe a punteggio pieno dopo 9 giornate, la posta in palio nel big match di domenica è altissima: «Vogliamo vincere, ma spero anche che i tifosi possano assistere a una bella gara e che anche noi giocatrici possiamo divertirci in campo», conclude Gayardo.