giovedì 18 gennaio 2018
Home / Calcio a 5 / Femminile / L’Az Gold vince, ma è in ansia per Olivieri

L’Az Gold vince, ma è in ansia per Olivieri

- 27 ottobre 2013

Vittoria sulla Virtus Roma (5-2, la quinta consecutiva su 5 giornate) e primato in classifica: eppure l’umore dell’Az Gold Women Chieti (serie A femminile) è a terra. Cristina Olivieri ha riportato un brutto infortunio al ginocchio, al 7’ del primo tempo, quando proprio la stessa numero 9 aveva siglato il raddoppio per le teatine. Nell’occasione, duro scontro con il portiere della Virtus Roma Munoz: lacrime e perdita momentanea dei sensi per la ragazza. Il guaio è al ginocchio, si teme un lungo stop. La partita è da subito equilibrata e valida sotto il profilo agonistico, ma fa registrare diversi errori in fase di appoggio e rifinitura. L’Az Gold sblocca il punteggio al 4’ con Reyes, che tocca sottoporta un sinistro di Moreno. Al 7’ l’episodio clou del match, che non coincide tanto con il 2-0 siglato da Olivieri (scambio rapidissimo in contropiede con Reyes, e sinistro ravvicinato), quanto nel già descritto impatto tra il portiere Virtus Munoz e la stessa Olivieri. Il gioco resta fermo per diversi minuti, con la giovane portata fuori dal campo da coach Segundo. Quando si ricomincia, dominano il caos tattico e il nervosismo: giallo per Xhaxho e Mascia, entrambe per proteste. Nella ripresa anche Sgarbi entra nel tabellino delle ammonite (simulazione). Il furore agonistico messo in campo dalle due squadre non si traduce in scorrettezze particolarmente gravi, quanto piuttosto in scontri fortuiti di gioco che mettono i brividi agli spettatori del pala Santa Filomena. Anche Moreno viene stesa da Segarelli, ma se la cava con un po’ di ghiaccio sul mento. La Virtus accorcia con Muzi, che in diagonale sfrutta il velo forse involontario di Catrambone e infila Mascia (2-1). Il portierone neroverde tiene a galla le compagne con un intervento mostruoso su Pasquali. Al 6’ Sgarbi rifinisce per Xhaxho, che non sbaglia di sinistro (3-1). Dilaga l’Az Gold con la stoccata a porta vuota di Moreno (4-1) e il diagonale mancino di Reyes (5-1). Ma le romane non ci stanno e si rifanno sotto con il tap in vincente di Catrambone (5-2). Non c’è più tempo per la remuntada. Le campionesse d’Italia continuano la loro marcia trionfale, ma il pensiero (e la corsa delle compagne in ospedale a fine gara) è per la compagna infortunata Cristina Olivieri. AZ GOLD WOMEN-VIRTUS ROMA 5-2 (2-0 p.t.) AZ GOLD WOMEN: Mascia, Xhaxho, Nobilio, Verzulli, Sgarbi, Pastorini, Iannucci, Olivieri, Moreno, Reyes, Di Marcoberardino Maione. All. Segundo VIRTUS ROMA: Munoz, Pasquali, Raglione, Martinez, Scardicchio, Segarelli, Lucarelli, Catrambone, Di Manno, Lulli, Muzi, D’Errigo. All. Chiesa MARCATORI: 3’09’’ p.t. Reyes (AZ), 6’39’’ Olivieri (AZ) 4’28’’ s.t. Muzi (VR), 5’53’’ Xhaxho (AZ), 12’27’’ Moreno (AZ), 14’46’’ Reyes (AZ), 15’57’’ Catrambone (VR)