martedì 12 dicembre 2017
Home / Calcio a 5 / Grande Pescara, super Tatonetti: 2-0 alla corazzata Asti

Grande Pescara, super Tatonetti: 2-0 alla corazzata Asti

- 30 novembre 2014

I biancazzurri riscattano il ko nel derby con le reti di Rescia e Rogerio

 

 

pescara c5Vale la pena di iniziare dalla fine, e precisamente dall’abbraccio dopo il suono della sirena tra l’esordiente Simone Tatonetti, prodotto del vivaio biancazzurro, e il veterano Antonio Capuozzo, appiedato dal giudice per le note vicende accadute nel derby, impegnato instancabilmente a sostenere dalla tribuna il suo giovane compagno.

“Per battere squadre del calibro dell’Asti – dichiara Colini – c’è bisogno sempre di un po’ di fortuna. Il gol iniziale ci ha sicuramente dato un bel vantaggio, indirizzando la gara con un’inerzia a noi favorevole. Per noi che partivamo con un roster ridotto ai minimi termini e con l’incognita di un portiere esordiente il gol ha rappresentato un’iniezione di fiducia e una spinta morale poderosa che abbiamo sfruttato al meglio, mettendo in campo determinazione, volontà e abnegazione. Ringrazio tutti i miei giocatori per quello che hanno messo in campo. Sono emersi valori morali di prima grandezza. L’Asti è uno squadrone, composto da dieci uomini

intercambiabili, averlo battuto ci riempie di orgoglio ma sin da lunedì dovremo cancellare dalla mente questa vittoria per concentrarci sulle ultime due gare del girone d’andata, che dovremo affrontare con umiltà e senza presunzione”.

Dopo il gol di Rescia, il Pescara per tutto il primo tempo concede agli ospiti quasi esclusivamente conclusioni dalla distanza e quando in un paio di occasioni gli astigiani riescono a scalfire il muro difensivo ci pensa Tatonetti a mostrare il suo coraggio e le sue qualità tecniche. Sono invece i biancazzurri a sfiorare di un soffio in più occasioni il raddoppio e a trovare nel finale di tempo il 2-0 con Rogerio che di forza con una doppia conclusione sgretola la resistenza di Putano.

Nella ripresa parte subito forte l’Asti che vorrebbe nelle intenzioni riaprire subito la partita. I biancazzurri, attentissimi e tutti disposti al sacrificio e alla mutua assistenza, non mollano di un centimetro e ricominciano ad amministrare saggiamente le forze e il gioco. La corazzata deve stavolta arrendersi al Pescara.

PESCARA-ASTI 2-0 (2-0 p.t.)

PESCARA: Tatonetti, Rescia, Rogerio, Canal, Morgado, Ercolessi, Leggiero, Dambrosio, Nicolodi, Ferri, Pietrangelo, Chiavaroli. All. Colini

ASTI: Putano, Torras, De Luca, Cujec, Bocao, Romano, Follador, Ramon, Wilhelm, Jonas, Casalone, Casassa. All. Polido

MARCATORI: 2’33’’ p.t. Rescia, 17’57’’ Rogerio

AMMONITI: Bocao (A), Casalone (A), De Luca (A), Ramon (A)

ARBITRI: Mario Filippini (Roma 1), Francesco Cirillo (Rovereto) CRONO: Manuela Di Fabbi (Sulmona)