giovedì 23 novembre 2017
Home / Calcio a 5 / ItalFutsal, il Mondiale è a due passi: sold out per la sfida all’Ungheria

ItalFutsal, il Mondiale è a due passi: sold out per la sfida all’Ungheria

- 12 aprile 2016
PRATO, ITALY - OCTOBER 20: Fans of Italy futsal during the International Futsal friendly match Italy and Iran between on October 20, 2015 in Prato, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images) *** Local Caption *** Fans of Italy futsal

PRATO, ITALY – OCTOBER 20: Fans of Italy futsal during the International Futsal friendly match Italy and Iran between on October 20, 2015 in Prato, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images) *** Local Caption *** Fans of Italy futsal

La Colombia ci aspetta. Ancora un passo, l’ultimo, quello decisivo, per staccare il biglietto per il Mondiale. Mercoledi alle 20.30 (diretta RaiSport 1) all’EstraForum di Prato, la Nazionale italiana di futsal affronta l’Ungheria nel ritorno dello spareggio di qualificazione alla fase finale, in programma dal 10 settembre al 1° ottobre. Si riparte dal 3-0 dell’andata per gli azzurri di Roberto Menichelli, firmato dalla doppietta di Alex Merlim e dal gol di Rodolfo Fortino. Un vantaggio che sembra rassicurante, ma il c.t. invita tutti alla massima prudenza: “E’ la partita più importante della stagione ed è una gara difficile. Sarà necessario approcciare al meglio, senza pensare al risultato dell’andata”. Il palazzetto che ospita abitualmente le gare del Prato (Serie A2) sarà colorato di azzurro: già sold out i posti in prenotazione gratuiti, ne resta qualche centinaio dei settori liberi e a esaurimento, con l’invito a raggiungere in anticipo la struttura visto il massiccio afflusso previsto.  “In questi anni, il calcio a cinque ha avuto un exploit e in Toscana sta andando alla grande – ha spiegato il presidente della Divisione Calcio a cinque Fabrizio Tonelli nella conferenza stampa di presentazione che si è svolta stamattina nella Sala Consiliare del Comune di Prato –. Abbiamo deciso di riportare qui la Nazionale dopo le gare di ottobre contro l’Iran: sono sicuro che anche domani ci sarà il pubblico delle grandi occasioni”.