giovedì 21 settembre 2017
Home / Calcio a 5 / Il Pescara c5 premiato in Comune: “Modello virtuoso e vincente”

Il Pescara c5 premiato in Comune: “Modello virtuoso e vincente”

- 28 novembre 2016

premiazione-1La squadra del Pescara Calcio a 5 è stata ricevuta in Sala Giunta a Palazzo di Città, dove il sindaco Marco Alessandrini e l’assessore allo Sport Giuliano Diodati hanno consegnato al team e alla società una coppa e una benemerenza per conto della città, per la recente vittoria della Supercoppa Italiana.

 

“Abbiamo voluto stringere di persona la mano a questo modello virtuoso e vincente che la Pescara Calcio a 5 rappresenta per la città e per i nostri giovani – così il sindaco Marco Alessandrini – La loro presenza qui è la riconferma che non esiste solo il calcio ad 11, che Pescara è la città dello sport dove si coltivano talenti capaci di arrivare a traguardi ambiti e autorevoli sia in Italia che in Europa. Sono felice di questo nuovo risultato, tengo le dita incrociate perché la squadra possa vivere sempre a così alti livelli l’attuale campionato in cui sta dando prova di grande forza e talento e ringrazio il team anche per il lavoro che svolge in sinergia con il Comune attraverso la gestione del palazzetto dove in qualche modo mi piace pensare che queste vittorie maturino”.

 

“Non posso che aggiungere la mia soddisfazione – dice l’assessore allo Sport Giuliano Diodati – anche per il fatto che grazie alle gesta del team Pescara Calcio a 5 questo sport sta diventando molto importante per il territorio e per la città. Grazie alla presidenza e al plurititolato Mister a cui va anche il merito di aver saputo valorizzare questi ragazzi e grazie a loro e alla grande energia che stanno mettendo per tenere alta la quota e portare risultati capaci di promuovere tutta la città. Ora puntiamo al campionato, pronti a vivere altri bei traguardi con questo straordinario team”.

 

“Ringraziamo il Comune con cui è nata da subito un’importante sinergia – così il Presidente Danilo Iannascoli – per la fiducia che ci ha accordato affidandoci il Palazzetto, un luogo da cui possiamo programmare attività della squadra e accogliere il nostro pubblico. Programmare significa comporre una squadra capace di affrontare le sfide grazie ad un palmares bello e importante. Dobbiamo guardare avanti, lo stiamo facendo cercando di arrivare primi a questo primo turno di campionato, cosa che ci aprirebbe buone possibilità anche per le altre competizioni che ci aspettano. Sarebbe bello avere di nuovo a Pescara la Final Eight. Traguardi che ci responsabilizzano ancora di più, ma a cui andremo incontro con il calore del nostro pubblico”.