lunedì 18 dicembre 2017
Home / Calcio a 5 / Pescara c5, il ritorno di Dudù: “Amo questa maglia”

Pescara c5, il ritorno di Dudù: “Amo questa maglia”

- 2 dicembre 2016

(a cura dell’ufficio stampa Pescara c5)

foto-ritorno-dudu126 presenze in casacca biancazzurra con 60 goal realizzati, dopo un anno di assenza, Dudù Morgado torna al Pescara. Vestirà la maglia numero 18  e c’è da scommettere che la onorerà sin da subito come ha sempre fatto, mettendosi a piena disposizione dell’allenatore e dei compagni. Lo abbiamo incontrato alla fine del suo primo allenamento e con la solita cordialità di sempre non si è sottratto all’intervista di rito.

 

Dudù ti aspettavi di tornare al Pescara ?

 

Assolutamente no, ma gioco da così tanto tempo che ho imparato a non escludere mai nulla, neanche l’impossibile. Quest’estate qualcuno mi aveva fatto intendere che sarebbe stato gradito un mio rientro al Pescara. Non ci avevo creduto. Avevo ricevuto buone offerte sia in serie A che all’estero ma con la mia famiglia avevo deciso di restare  qui dove vivo da 15 anni. Questa ormai è casa mia. Ho fatto bene perché quando qualche giorno fa ho ricevuto la telefonata di Matteo ho sentito dentro di me una gioia bellissima e ho subito risposto di si. Ho giocato cinque anni con questa maglia, indossando per tre stagioni la fascia di capitano, se il Pescara chiama io rispondo sempre presente.

 

Lo scorso anno hai giocato una stagione straordinaria, sei come un vino d’annata, invecchiando diventi sempre migliore.

 

Faccio quello che posso, mi alleno molto seriamente, ho un buon peso forma e spero di poter giocare ancora a lungo perché il futsal è la mia vita. Devo confessarti che l’ultimo campionato giocato a Pescara era stato per me a due facce. Bellissimo perché avevamo vinto lo scudetto ma a livello personale avevo potuto dare poco, a causa di un infortunio muscolare che mi aveva tenuto fermo per quasi quattro mesi. Lasciare questa maglia dopo un’annata così non era stato il massimo. Mi restava il rammarico di non aver potuto dare il mio pieno contributo. Poi lo scorso anno sono rinato, un campionato bellissimo, e adesso posso dire di essere pronto finalmente per dare il mio contributo alla causa del Pescara e scrivere un altro finale di carriera con questa maglia.

 

Ecco hai quasi anticipato la mia ultima domanda. Cosa pensi di poter dare a questa squadra ?

 

Non faccio proclami, non sono presuntuoso e mi metto a completa disposizione della squadra, dentro e fuori dal campo. Colini avrà un soldato in più, sono qui per sacrificarmi, lavorare e aiutare, sperando di poter anch’io dare un piccolo aiuto utile a vincere e ad alzare i trofei.

 

Dudù bentornato.

 

Grazie, voglio salutare i tanti tifosi del Pescara che mi hanno sempre voluto bene e aiutato con la loro passione e il loro calore. Sono ancora con voi e lotterò per voi fino ad esaurire tutte le mie energie. Vi amo, forza Pescara!