venerdì 24 novembre 2017
Home / Calcio / Pescara / IL TRIO DELLE MERAVIGLIE

IL TRIO DELLE MERAVIGLIE

- 18 novembre 2013

Belardi 7,5: Ancora una volta tiene a galla il Pescara con un paio di interventi eccezionali. Appena esce il Pescara prende gol. Sarà un caso? SARACINESCA Pigliacelli e Capuano sv Zauri 6: un paio di interventi puliti e provvidenziali in una gara contro avversari davvero tosti. DECISO Cosic 5,5: parte male con un anticipo avventato e conseguente ammonizione, va in affanno sulle scorribande degli avanti di Toscano. DA RIVEDERE Bocchetti 6: anche lui soffre i vari Antenucci, Ceravolo, Falletti e Avenatti, ma si riscatta nel finale salvando quasi sulla linea il tiro velenoso di Rispoli. GRINTOSO Balzano 5,5: partita poco appariscente che diventa più difficile nella ripresa con l’ingresso di Zito. Il gol di Avenatti parte da lì. OSCURATO Rizzo 6: grinta e cuore per il lottatore del centrocampo biancazzurro. Manca la lucidità dei tempi migliori. FATICATORE Brugman 6,5: la cosa più bella la fa recuperando a 100 all’ora Antenucci lanciato a rete. Quando prende palla e decide di cambiare marcia, è un piacere. PERSONALITARossi 6: grande spinta nel primo tempo con svariati cross consecutivi messi in area. PROPOSITIVO Cutolo 5: nel primo tempo è impalpabile, nella ripresa ci prova con un sinistro alto e con una punizione troppo tenera. SMARRITO Mascara 6: giocate non sempre pulite, ma dà fastidio alla difesa e crea spazi per Ragusa. SPINA NEL FIANCO Ragusa: 7,5: si prende una pausa nel terzo quarto di gara (prima parte della ripresa), ma per il resto è devastante: gol in avvio, altre due chance respinte a fatica da Brignoli, e poi l’assist morbido per Maniero. MOSTRUOSO Maniero 7,5: un destro al volo in girata che vale la vittoria. Un ragazzo sempre messo in discussione, che non molla mai e c’è sempre. Perché crede nei compagni e soprattutto in se stesso. IDOLO