martedì 21 novembre 2017
Home / Calcio / Pescara / Politano e Ragusa: «Troppa foga»

Politano e Ragusa: «Troppa foga»

- 29 dicembre 2013

Pescara-Empoli: un post partita all’insegna dell’autocritica. I giocatori del Pescara non escono certo demoralizzati per la prestazione e il valore dimostrato. Ma il modo in cui è arrivata la sconfitta fa male. POLITANO «Dispiace perdere così – ci dice Politano – dopo il nostro pareggio abbiamo spinto sull’acceleratore, credevamo di poter segnare subito un altro gol, volevamo vincere a tutti i costi, e invece loro hanno saputo palleggiare in modo intelligente, facendo correre noi, quando invece sarebbe dovuto accadere il contrario». L’Empoli si è dimostrato squadra di livello assoluto: «La più forte della B? Credo proprio di sì – ammette Politano – ma usciamo da questa partita con la consapevolezza di essere cresciuti molto. Ora siamo davvero competitivi». RAGUSA «Volevamo fortemente vincerla, anche per questo pubblico imponente – spiega Antonino Ragusa – abbiamo pagato un eccesso di foga. Peccato perché la prestazione non è mancata, non usciamo certo ridimensionati». 8 gol in campionato rappresentano il suo record personale assoluto: «A Reggio ne avevo fatti 7 in tutto il campionato, ora sono già a quota 8. Sono molto felice di questo. La sosta ci servirà per lavorare, dobbiamo e possiamo migliorare ancora molto». VALDIFIORI Ha parlato anche Mirko Valdifiori, faro dell’Empoli: «Una vittoria pesantissima, ci tenevamo in modo particolare. Poi in 10 contro 11 è stata ancora più dura, siamo stati praticamente perfetti». Il centrocampista fu vicinissimo in estate proprio al Pescara: «Credo che alla fine le due società non abbiano trovato l’accordo, quella adriatica è davvero una grande piazza», conclude Valdifiori.