venerdì 24 novembre 2017
Home / Calcio / Pescara / Tognozzi: «Il Granillo può diventare insidioso per la Reggina»

Tognozzi: «Il Granillo può diventare insidioso per la Reggina»

- 23 ottobre 2013

Tre stagioni in biancazzurro, con una promozione in B, due e mezzo a Reggio Calabria, in serie A. Luca Tognozzi, 36 anni, da pochi mesi non è più un calciatore. L’ex centrocampista del Pescara allena nelle giovanili della Pistoiese e segue dall’esterno le vicende del grande calcio. «La scorsa estate ho passato qualche giorno in città e ho sentito che tutti parlavano bene del nuovo Pescara – dice il doppio ex della sfida di venerdì sera – . Cosa è successo? Credo che i risultati negativi abbiano fatto perdere fiducia ai biancazzurri. Quando una squadra costruita per l’alta classifica si ritrova in fondo, è dura rialzarsi. Ma di tempo per migliorare ce n’è». Sulla sfida di venerdì sera, il fattore ambientale giocherà secondo Tognozzi un ruolo chiave. E non necessariamente a favore dei padroni di casa: «Se si mettessero male le cose per i calabresi, l’ambiente diverrebbe un boomerang per loro. Ma la Reggina me l’aspetto arcigna e agguerrita».