venerdì 24 novembre 2017
Home / Calcio / Pescara / Tribuna Adriatica Zucchini”, Martorella: «Un dovere»

Tribuna Adriatica Zucchini”, Martorella: «Un dovere»

- 26 novembre 2013

Vincenzo Zucchini era il classico “uomo di campo”. Protagonista là in mezzo, sul rettangolo verde. Non fuori. Pochi fronzoli, poche formalità. L’affetto che legava il capitano ai suoi tifosi passava attraverso i fili dell’erba dell’Adriatico. Ecco perché, secondo l’ex attaccante biancazzurro Antonio Martorella, oggi assessore provinciale della città, la città dovrebbe intitolare alla memoria del “Team” uno specifico settore dello stadio: «Al di là del fatto che l’impianto stesso e la curva nord portano già nomi di personaggi molto cari a questa piazza (Giovanni Cornacchia e Marco Mazza, ndr), credo che la parte che più meriterebbe di essere identificata con il nome di Zucchini sia proprio la tribuna Adriatica – spiega Martorella a Sportag, appena dopo la fine della cerimonia funebre – quello è il settore dei “club”, dei tifosi più affezionati, di quelli che ammiravano e applaudivano chi dava tutto per la maglia. Come Vincenzo». Martorella deve tanto all’ex team manager biancazzurro: «Mi fece entrare nella partita in cui realizzai il mio unico gol in serie A – spiega – ma credo che tutta la città debba sentirsi in dovere di ricambiare quanto ha dato lui a questi colori». La proposta di intitolare la tribuna Adriatica a Zucchini è stata lanciata dallo stesso assessore a mezzo social network, e ha raccolto numerosissimi consensi. «Ma è stata una proposta da sportivo e non da politico – conclude – dovrà essere il consiglio comunale, eventualmente, a valutarla e ad avviare il relativo iter». (L\’ULTIMO APPLAUSO PER ZUCCHINI – GUARDA IL VIDEO)