venerdì 24 novembre 2017
Home / Calcio / Pescara / Zauri, allarme rientrato. Ragusa: «Meglio da attaccante»

Zauri, allarme rientrato. Ragusa: «Meglio da attaccante»

- 14 novembre 2013

Allarme rientrato per Luciano Zauri: il difensore del Pescara si è allenato con il gruppo, dopo lo stop di ieri per un fastidio all’adduttore, subito controllato con una ecografia che ha scongiurato guai più seri (solo un affaticamento). L’assenza di Schiavi (che ha proseguito il suo percorso personalizzato di riabilitazione insieme a Piscitella e Sforzini) e la “questione Zuparic” (legato all’eventuale permesso della federazione croata, sul quale bisogna attendere per sapere…) non consentono ancora a mister Marino di avere un quadro chiarissimo su quello che sarà il pacchetto difensivo anti-Ternana. Chi con la Ternana ha giocato nella scorsa stagione è Antonino Ragusa, il vero valore aggiunto della formazione biancazzurra, e non soltanto in zona gol: «Sono contento del mio momento, ma lo sono ancora di più per la squadra». La svolta del suo scorcio iniziale di stagione, dopo un mesetto di appannamento collettivo e personale, è stato il nuovo spostamento da mezz’ala a esterno alto d’attacco, ruolo ricoperto in avvio di campionato, poi messo in cascina per qualche settimana, ora rispolverato con successo: «A Terni ho fatto l’intermedio di centrocampo e mi sono trovato bene, ma sicuramente giocando ala riesco a essere più efficace». La squadra si allenerà domani e dopodomani a porte chiuse. Sabato mattina conferenza stampa del tecnico Pasquale Marino.