mercoledì 22 novembre 2017
Home / Calcio / Pescara / Zuparic forza della natura, Cutolo senza pietà

Zuparic forza della natura, Cutolo senza pietà

- 21 dicembre 2013

Belardi 7: il miracolo su Rocchi salva tutto. DECISIVO Zauri 6: Pasquato è cliente difficile ma non sfigura affatto. COSTANTE Schiavi 7: solo Rocchi riesce a sfuggirgli in un’occasione, con astuzia e forse anche con un piccolo fallo. Per il resto è una diga. GIGANTE Capuano 6,5: grande impeto nelle sue giocate difensive. Su Melchiorri rischia il rigore, per il resto gioca una partita all’inglese. SPORTELLATE Balzano 6,5: tonico e propositivo, i compagni non sfruttano i suoi assist dalla fascia. ELASTICO Zuparic 7,5: sradica la palla a Vantaggiato sul più bello, fa tanta legna e quando ha la palla la difende con il suo fisico impressionante. Scivola al momento di calciare dal limite, altrimenti… COLOSSO Brugman 6: grande personalità nel dettare i tempi, ma insolita imprecisione in alcuni lanci e in due calci piazzati da buona posizione. APPANNATO Rossi 6: Melchiorri è temibile da quelle parti, ma il fluidificante biancazzurro non si lascia intimorire e riparte sempre con discreto piglio. MOTORINO Politano 6,5: prima del gol di Cutolo, produce di fatto il palo che fa gridare al gol. Sempre intelligente nelle movenze e negli scambi con i compagni offensivi. VIPERA Maniero 6: il gol sbagliato da pochi passi e il rigore fallito potrebbero indurre all’assegnazione di un voto molto basso. In realtà Pippo è anche sfortunato, e i suoi movimenti aprono continuamente varchi per i compagni. PORTA STREGATA Ragusa 7: eccezionale. La sua velocità è l’arma in più del Pescara. Poche chance di andare direttamente alla conclusione, ma assist e giocate per i compagni non mancano mai. SUBLIME Cutolo 7,5: Entra con una rabbia in corpo che non si vedeva da tempo, nemmeno negli spezzoni di gara precedenti. Il gol è un qualcosa che lascia di stucco: palla rubata, dribbling glaciale, attesa quasi incomprensibile, e poi finalmente “gol”. La parola da urlare a squarciagola per liberarsi di “tante cose”. RISCATTO Mascara e Piscitella sv