lunedì 23 ottobre 2017
Home / Calcio / “MA IL CENTRAVANTI… QUANDO LO METTI?”

“MA IL CENTRAVANTI… QUANDO LO METTI?”

- 25 settembre 2016

Come ai tempi del Milan, Billy Costacurta ha pensato bene di entrare in tackle deciso sul suo ex compagno di squadra in rossonero Massimo Oddo. Come a dire: “Ma il centravanti… quando lo metti?”.

Va bene il bel gioco, va bene il fraseggio, il gioco arioso sulle fasce, vanno bene i complimenti di tutta Italia e le metafore carine a tinte blaugrana. Va bene tutto: “ma il centravanti… quando lo metti?”.

Presto, molto presto. Perché il tecnico del Pescara, a domanda precisa, apre spiragli importanti. Fa intendere che è solo questione di tempo. Uno è fermo per infortunio, l’altro sta completando la fase di rodaggio. Uno si chiama Jean-Christophe Bahebeck, l’altro si chiama Rey Manaj. E sarà pure un caso, ma questi due che di lavoro fanno i centravanti, hanno segnato rispettivamente uno e due gol, giocando pochissimo, ma cercando nel modo giusto quel bersaglio grosso chiamato porta che dà un senso a questo sport.

Sei giornate per entrare nel clima serie A sono sufficienti. Ora tocca iniziare a concretizzare il lavoro avviato due anni fa, proseguito alla grande nella scorsa stagione e consacrato con la partecipazione al massimo campionato. Più che altro perché sarebbe un peccato non giocarsi le proprie carte con i giusti connotati. E poi perché la sensazione è che davvero si possa fare bene. Ma serve una punta che spinga in rete il pallone, non ci sono alternative, non c’è altro da fare. E quindi, “il centravanti… quando lo metti?”. Presto, molto presto. Parola di Oddo.