venerdì 21 luglio 2017
Home / Calcio / DUE LUCI NEL BUIO

DUE LUCI NEL BUIO

- 16 ottobre 2016

Le cose migliori di Pescara-Sampdoria le hanno fatte loro due, Lucas e Gaston, un tempo compagni di squadra, oggi rivali speculari.

Torreira e Brugman, il nuovo che avanza e il faro che prova a risorgere dal buio per tornare a illuminare la scena. Avevano scherzato alla vigilia del match (“Se mi capita vicino un calcetto glielo do” – aveva preannunciato simpaticamente Brugman), in campo hanno provato a mettere ordine in squadre che ancora difettano entrambe in tantissimi aspetti.

Torreira è giocatore vero, a tratti leader indispensabile di una Samp che davvero non riesce a destarsi dal torpore tecnico e tattico iniziato nella scorsa stagione. Un collo esterno destro allo scadere stava per ferire gravemente il suo ex Delfino, la traversa ha detto no. Ugualmente provvidenziale è stato Brugman in pieno recupero, con un salvataggio sulla linea a Bizzarri battuto, che si aggiunge a un’altra prestazione fatta di qualità e quantità, poco valorizzata dai compagni.

Due predicatori nel deserto, verrebbe da dire. Tanta classe per nulla sfruttata dalle rispettive squadre. Il momento complicato di Pescara e Sampdoria nasce da aspetti diversi ma ha un sottile filo conduttore: troppo buio attorno a quelle due luci in mezzo al campo.