sabato 25 novembre 2017
Home / Calcio / Eccellenza/Promozione / Francavilla, lo Sporting Ari fa luce sulla questione Antistadio

Francavilla, lo Sporting Ari fa luce sulla questione Antistadio

- 28 novembre 2013

Nessun sequestro per l’Antistadio di Francavilla. Lo chiarisce lo Sporting Ari, società cui è stato assegnato in gestione l’impianto, attraverso un comunicato stampa che vi riportiamo integralmente. «In merito alla chiusura dell\’impianto sportivo Antistadio in Francavilla al Mare, assegnato in gestione all\’A.S.D. Sporting Ari dal Comune di Francavilla mediante bando di gara pubblicato nel 2012, la suddetta Associazione comunica che: l\’impianto in questione non è oggetto di sequestro da parte delle autorità competenti, bensì la chiusura è stata decisa dal gestore stesso per provvedere alla messa in sicurezza del cantiere secondo le disposizioni dettate dall\’Ispettorato al Lavoro. I costi economici dei lavori in corso d\’opera sono a carico dell\’A.S.D. Sporting Ari così come i costi degli interventi straordinari che si sono resi necessari e che si renderanno necessari da qui al termine della ristrutturazione. La suddetta A.S.D. si sta adoperando con la massima celerità e serietà al fine di poter risolvere il prima possibile la situazione per permettere il normale rispristino di tutte le attività. Consapevoli del disagio recato alle società ed agli atleti, del quale ci scusiamo pur non dipendendo esso totalmente da nostra diretta responsabilità, restiamo a disposizione per ogni chiarimento. L\’A.S.D. Sporting Ari altresì comunica che tutelerà i propri interessi nelle sedi opportune contro ogni rappresentazione distorsiva della realtà e lesiva della propria immagine».