sabato 23 settembre 2017
Home / Calcio / Il Pescara e le “sirene” di mercato

Il Pescara e le “sirene” di mercato

- 4 dicembre 2015

oddoA sentir parlare Massimo Oddo, pare non ci sia titolo migliore per descrivere la situazione attuale in casa Pescara del “sirene di mercato”. Laddove per sirena non s’intende la creatura acquatica immaginaria ma bensì l’apparecchio generatore di segnale acustico. Mai stato così fastidioso.

“È inevitabile che con l’avvicinarsi della sessione di mercato alcuni giocatori inizino a pensare di andar via”. Lo dice direttamente lui, Oddo, quasi a voler scoprire le carte. “Mal di pancia? Ce ne sono in tutte le squadre”. E poi: “Chi si lascia andare nel non allenarsi bene e nel non essere totalmente partecipe sarà davvero lasciato andare”.

Sarebbe facile identificare in Cocco uno dei principali destinatari della frecciata. Così come Valoti, o magari Bruno. Sta di fatto che tra poche ore il Pescara gioca in casa contro lo Spezia, e quelle certezze brillantemente acquisite nel corso dei frangenti positivi di stagione ora come ora sembrano meno stabili. Le sirene generalmente fanno rumore. Sono fastidiose. Quelle accese in casa Pescara lo sono più che mai.