martedì 12 dicembre 2017
Home / Calcio / Il Pescara nei piedi di Brugman&Memushaj: la qualità ci salverà

Il Pescara nei piedi di Brugman&Memushaj: la qualità ci salverà

- 16 dicembre 2014

Baroni pensa alla nuova coppia mediana già dalla trasferta di Perugia, ecco perché sarebbe la scelta giusta per svoltare

Gaston Brugman (foto emmetì)

Gaston Brugman (foto emmetì)gf

La coppia che non scoppia. Ma che può esplodere. Memushaj&Brugman. Saranno loro l’antidoto al calcio monocorde del Pescara di questo girone d’andata? La risposta la darà il campo. E a quanto pare Baroni non vuole attendere ancora molto prima di conoscerla. Dopo la conferenza stampa di questa mattina, il tecnico ha lasciato intendere cosa ci aspetta per l’immediato futuro: il ritorno del regista uruguaiano in campo, nessun cambio di sistema di gioco e, soprattutto, la possibilità di vedere il buon Gaston in tandem con l’albanese.

Sì, nel 4-4-2 del Delfino, già dalla trasferta di Perugia, potrebbe esserci spazio per i due centrocampisti in tandem. La qualità, dunque, ci salverà. Al di là delle attuali condizioni atletiche del sudamericano, dopo sette mesi di stop, la coppia centrale del futuro ha tutto per dare sostanza, qualità ed estro alla manovra biancazzurra. Memushaj ha forse più gamba del collega per caricarsi sulle spalle anche la fase difensiva. L’ex Carpi taglia e cuce come pochi nella categoria, non a caso è già nel mirino di qualche squadra di serie A. L’uruguaiano ha un calcio cristallino sul lungo e sul corto, legge il gioco e i movimenti delle punte, oltre ad inserirsi sempre al momento giusto per cercare la soluzione personale.

La coppia di mediani che Baroni sta per varare può cambiare volto e passo al Pescara. Forse non avrà i muscoli di Zuparic o la corsa di Nielsen, ma ha qualcosa di più e di meglio, che è mancata terribilmente finora: la classe. È lei, il vero rinforzo del Delfino per sterzare e risalire la classifica.