martedì 12 dicembre 2017
Home / Calcio / “Pescara, Buchel o Casarini a gennaio. Da Silva? Resta solo se…”

“Pescara, Buchel o Casarini a gennaio. Da Silva? Resta solo se…”

- 15 dicembre 2014

#Opinione – il punto sui biancazzurri, tra mercato, classifica, critiche e un ritorno importante

Marcel Buchel (foto Federica Roselli)

Marcel Buchel (foto Federica Roselli)

Più preoccupato dalla mancanza di gioco e idee, o più ottimista per i piccoli passi avanti in classifica?

“Preoccupato. A questo punto del campionato, una squadra dovrebbe avere la sua identità e la sua personalità già ben delineata. Il Pescara invece vive di episodi (rovesciata di Maniero) o spunti del singolo (gol di Melchiorri nel derby). La classifica sorride solo perché presto alcune squadre verranno penalizzate. Altrimenti sarebbe ancora molto traballante”.

Fanta formazione: il ritorno di Brugman cambierà questo Pescara? Dove giocherà l’uruguaiano?

“Con l’uruguaiano in campo bisogna cambiare sistema obbligatoriamente. Due le ipotesi: tornare al 4-3-3 o passare al 4-2-3-1. Potrebbe essere il play o la mezzala in un caso, il rifinitore nell’altro”.

Fantamercato: cosa c’è da aspettarsi dalla sessione di gennaio, in entrata e in uscita? Da Silva andrà via?

“Il mercato è un altro motivo di preoccupazione. Si rischia l’ennesima carrellata di addii e arrivi, che potrebbero indebolire la già flebile identità di questo gruppo. Da Silva è un patrimonio del Chievo, difficile che possa passare altri sei mesi in panchina. Resterà solo se Baroni lo farà sentire protagonista”.

Facciamo il nome di un potenziale rinforzo di mercato che farebbe assai comodo al Pescara di Baroni.

“Alcuni degli obiettivi inseguiti in estate: Buchel o Casarini, del Bologna. E un terzino sinistro di alto livello, con caratteristiche alla Mammarella, per sostituire Grillo. E se il mercato italiano non offre nulla, bene guardare anche all’estero”.