venerdì 23 giugno 2017
Home / Calcio / Complicarsi la vita: Pescara-Sampdoria 1-1

Complicarsi la vita: Pescara-Sampdoria 1-1

- 15 ottobre 2016

Ottava giornata di serie A: espulsione sciocca e rigore fallito fanno aumentare i rimpianti in casa biancazzurra

 

Pescara-Sampdoria (foto rc)

Pescara-Sampdoria (foto rc)

L’arte del complicarsi la vita: attore protagonista il Pescara Calcio. I biancazzurri di Oddo impattano all’Adriatico contro la Sampdoria (1-1), rinviano l’appuntamento con la prima vittoria in campionato e dulcis in fundo possono mangiarsi le mani per un’espulsione sciocca e un penalty fallito.

IN CAMPO Dentro Vitturini, Coda, Aquilani e Bahebeck nel Pescara, fuori Muriel rilevato da Budimir nella Sampdoria di Marco Giampaolo, che affida la regia all’ex biancazzurro Torreira.

FA TUTTO HUGO Dopo le prime fasi di studio, con Caprari e Budimir lontani dal bersaglio grosso, al 10′ è Bahebeck a firmare il primo vero squillo del match con uno stacco di testa troppo centrale e dunque di semplice lettura per Viviano. Non riesce invece Bizzarri a leggere bene la sfortunata deviazione di spalla di Campagnaro al minuto 12: l’ex doriano insacca la sfera nella sua porta e consente ai blucerchiati di portarsi in vantaggio. Repentina è la risposta di Caprari, ma il suo destro è respinto da un Viviano ancora reattivo. Al 23′ Campagnaro decide di rimediare all’autorete staccando alla perfezione su corner di Aquilani e firmando il pareggio (1-1).

RED CODA E’ una scossa per il Pescara, che con Caprari al 25′ sfiora l’immediato vantaggio: doppio passo e destro potente salvato d’istinto da Viviano. Il portiere della Samp è addirittura strepitoso al 26′ su destro ravvicinato di Benali. La gara continua vivace, e dopo due chance ospiti a firma Torreira e Budimir, Caprari alza troppo l’interno destro in corsa. Uno dei più pimpanti in campo è senz’altro Ricky Alvarez: l’argentino procura il giallo ad Aquilani e al 40′ tenta senza fortuna la soluzione volante. Al 42′ paratona di Bizzarri con una sola mano su sinistro potente di Budimir, due minuti più tardi doppia frittata di Coda che prima effettua un retropassaggio complicato per Bizzarri, poi sul prosieguo dell’azione stende Budimir e viene espulso per doppia ammonizione. Pescara in 10 con Bizzarri che salva ancora su Quagliarella.

RIGORE FALLITO In avvio di ripresa, con Fornasier in campo al posto di Benali, Caprari marchia la sua gara con un errore dal dischetto: al 5′ infatti Sala spinge Bahekeck in area e l’arbitro assegna la massima punizione, ma il talento romano calcia un po’ troppo centralmente e Viviano respinge. Vitturini si arrende per crampi e Oddo lo rileva con Zuparic, mentre Budimir spaventa Bizzarri da posizione defilata. L’ingresso di Bruno Fernandes per Alvarez conferisce rapidità e forza all’azione offensiva della Samp, con il Pescara costretto a chiudersi per poi ripartire. Al 17′ brivido in area biancazzurra con Bizzarri che si fa sfuggire la palla e Campagnaro che spazza in modo provvidenziale sulla linea. Anche Bahebeck, al rientro dopo l’infortunio, deve alzare bandiera bianca al 22′: al suo posto (grandi applausi per il francese) entra Pepe, mentre Quagliarella lascia il posto a Muriel.

BRIVIDI FINALI La squadra di Giampaolo è sempre temibile quando avanza, e al 26′ Bizzarri vola su destro da fuori si Silvestre. Due minuti dopo ancora il portiere biancazzuro respinge come può un tiro secco di Muriel, mentre al 35′ tocca a Viviano, particolarmente nervoso, deviare un destro bellissimo di Caprari ben assistito da Brugman. Bene il Delfino nel finale in quanto e tenuta e tenacia, male la Samp che non riesce a sfruttare l’uomo in più e denota limiti enormi dal punto di vista della manovra. Bisogna infatti attendere il 45′ per vedere un’azione lineare che libera al tiro l’ex Torreira: gran collo esterno destro e palla che scheggia la traversa perdendosi sul fondo. Nei 4 di recupero tanti brividi in area biancazzurra con Brugman autore di un salvataggio sulla linea a Bizzarri battuto. Il risultato non cambia e gli adriatici salgono a quota 7 in classifica: dovranno ora preparare la trasferta di Udine in programma domenica prossima ore 12.30.