giovedì 19 ottobre 2017
Home / Calcio / “Come possiamo aiutarti?” Pepe, Aquilani e il Pescara…

“Come possiamo aiutarti?” Pepe, Aquilani e il Pescara…

- 19 settembre 2016

fb_img_1472595095838Fare di necessità virtù è un detto piuttosto antipatico se applicato al pallone. Il Pescara lo sa bene, soprattutto in questo momento. C’è chi dice che la stagione dei biancazzurri inizi realmente mercoledì sera all’Adriatico, quinta giornata, quando avversario del team di Oddo sarà il Torino di Mihajlovic. Ma non sarà certo una passeggiata di salute.

Il Pescara, 4 punti in classifica dopo 4 giornate, in attesa di capire quale esito avrà il ricorso del Sassuolo dopo la vittoria a tavolino assegnata proprio al Delfino, dovrà fronteggiare l’emergenza fisica e tecnica in difesa, con Coda e Gyomber (frattura composta del perone e almeno un mese di stop per quest’ultimo) ai box e con una evidente difficoltà nel conservare il risultato. Fragile soprattutto sul gioco aereo, la linea difensiva di Oddo. E Bizzarri da solo non può certo bastare.

Ma oltre a difesa ed efficacia offensiva, altro aspetto sul quale dover lavorare moltissimo, il tecnico ha anche un altro punto interrogativo: come valorizzare al meglio Pepe e Aquilani? Si tratta dei due elementi di maggiore esperienza a disposizione dell’allenatore. Dovranno diventare presto valori aggiunti e non zavorre. Il Pescara non potrebbe permetterselo. Aquilani regista o mezz’ala? Davanti alla difesa Brugman si sta disimpegnando bene nel complesso. E quale ruolo invece per Pepe, esterno puro, in una squadra abituata a giocare con fraseggi stretti tra le linee? Da mercoledì è lecito attendersi le prime risposte. Il Pescara deve cambiare marcia, Pepe e Aquilani sono qui per questo.