giovedì 18 gennaio 2018
Home / Calcio / Lanciano / Aquilanti, adesso tocca a te»

Aquilanti, adesso tocca a te»

- 4 dicembre 2013

Al di là dell\’episodio del gol non gol, il Lanciano ti è parso in calo?«Non parlerei di calo, ma di maggiore attenzione da parte degli avversari e di qualche disattenzione pagata a caro prezzo. La squadra, eccezion fatta nella partita contro l’Empoli, non mi è apparsa mai in balia degli avversari di turno. Certo è che Baroni ha impostato il suo Lanciano su di un’ossatura ben definita che gli ha dato, fino a questo momento, ampie garanzie e se si trova costretto a rinunciare contemporaneamente a calciatori del calibro di Piccolo, Thiam, Paghera e così via, la squadra, seppur minimamente, ne risente». Ora Palermo e Pescara: come si avvicina il Lanciano a questo doppio appuntamento?«Mancano i pezzi da novanta: sicuri assenti del doppio confronto saranno Thiam, Mammarella e credo anche Antonio Piccolo. Insomma, Baroni deve ridisegnare qualche situazione, ma sono sicuro che la determinazione e la voglia di chi sinora è stato in panchina potrebbe fare la differenza nei due appuntamenti. Sabato mi aspetto un Aquilanti estremamente carico contro il Palermo. Ieri il mister lo ha provato nel ruolo di terzino sinistro assieme a Nicolao. Penso sia il turno del “Patriota”, anche a settembre contro il Cesena Mammarella non era al top e Baroni aveva provato in allenamento come esterno sinistro Aquilanti». Quale può essere l\’uomo su cui Baroni dovrà puntare nella sfida del Biondi?Secondo me il reparto di gioco che potrebbe fare la differenza sarà il centrocampo. Penso Casarini possa essere l’elemento tattico più importante in questa sfida: intelligente ed esplosivo, il centrocampista carpigiano possiede quella visione di gioco necessaria per leggere nella maniera giusta sfide con squadre blasonate come Palermo». Chi invece sta secondo te giocando sotto ritmo rispetto alle sue potenzialità?«Sotto ritmo non direi nessuno, magari direi che ci si aspetterebbe di più in termini concreti dal fronte offensivo, in particolare da Diego Falcinelli che, a mio avviso, potrebbe dare un contributo notevole alla Virtus Lanciano».