mercoledì 22 novembre 2017
Home / Calcio / Lanciano / Lanciano-Pescara: Eusebio Di Francesco gioca il “suo” derby

Lanciano-Pescara: Eusebio Di Francesco gioca il “suo” derby

- 9 dicembre 2013

Domenica non potrà essere sugli spalti del Biondi per Lanciano-Pescara: lo attende, nel posticipo serale di Torino, la grande sfida alla Juventus capolista. Forse la partita più importante del suo percorso, il confronto diretto con Antonio Conte. «Fortunatamente potrò vederla in tv alle 12.30, sarà un bello spettacolo». Eusebio Di Francesco, tecnico del Sassuolo, doppio ex del prossimo derby di serie B, lo gioca in anticipo per Sportag. «Il Lanciano è più concreto. E sta facendo cose straordinarie. Sulla bravura di Baroni avrei scommesso fin dall’inizio, poi la compattezza di un gruppo consolidato negli anni lo ha aiutato». Il Pescara invece «E’ una squadra che ha potenzialità maggiori di quella rossonera. Brava la società a tutelare il suo allenatore e a farlo lavorare serenamente anche nei momenti difficili». Domenica non ci sarà il capitano del Lanciano Carlo Mammarella: “Carletto l’ho portato io, è il mio giocatore preferito, è un peccato che non ci sia», dice Di Francesco. Nel Pescara, invece, sarà il giocatore più atteso Riccardo Maniero, che arrivò nel Delfino proprio durante la sua gestione, per la stagione del ritorno in B. «Pippo ha sempre avuto i colpi che sta mettendo in mostra oggi, adesso però ha più consapevolezza dei suoi mezzi, è più forte mentalmente. In più, ha l’affetto della gente che lo galvanizza. Ma è impossibile non volergli bene perché è un ragazzo meraviglioso», conclude il doppio ex della sfida.