giovedì 23 novembre 2017
Home / Calcio / Serie D / Celano-Sulmona: nessuno può sbagliare

Celano-Sulmona: nessuno può sbagliare

- 26 ottobre 2013

Il derby del Piccone è un esame da non sbagliare sia per il Celano che per il Sulmona. In classifica gli ovidiani precedono di un punto i marsicani. E ora, dopo il successo con il Bojano, vogliono piazzare – per la prima volta nella stagione – due vittorie consecutive. La goleada interna di sabato scorso (è finita 6-0) ha confermato che la squadra di Antonio Mecomonaco ha superato anche quei problemi in fase di finalizzazione che, nel recente passato, qualche imbarazzo l’avevano creato. In casa biancazzurra, invece, nonostante una classifica più che discreta restano tutti con i piedi per terra. Ma l’impressione è che questo Celano abbia trovato quell’equilibrio che può permetterti di arrivare lontano. A poche ore di distanza dalla trasferta di Pesaro, il Giulianova si è ulteriormente rinforzato. È fatta per l’ingaggio del portiere Vincenzo Melillo (26 anni), in passato protagonista tra i professionisti (Bellaria, Paganese e Ascoli), e per il tesseramento del difensore centrale Sabato Catalano (19 anni), lo scorso anno in D con il Savoia (26 presenze). Ora l’obiettivo dei ragazzi di Donato Ronci, tornati alla vittoria dopo tre pareggi di fila, è dare continuità ai risultati conquistando il primo successo del campionato lontano dal Fadini. Obiettivo riscatto, invece, per l’Amiternina. La squadra di Vincenzino Angelone ancora manda giù il pari di Jesi. Stavolta gli aquilani si troveranno di fronte la Recanatese, reduce dalla sconfitta nel derby con il Matelica. I tre punti, in casa aquilana, mancano da tre partite (due pareggi e una sconfitta). Il rischio di essere ripetitivi, quando si parla della Renato Curi Angolana, è concreto. La storia, da un po’ di settimane a questa parte, è infatti sempre la stessa: serve al più presto una svolta per evitare che la crisi diventi irreversibile. A Città Sant’Angelo, domani, arriva una Fermana precipitata in classifica dopo i ko di Celano e Termoli.