giovedì 14 dicembre 2017
Home / Calcio / Top&flop Pescara: Mandragora confuso, Verde non incide

Top&flop Pescara: Mandragora confuso, Verde non incide

- 1 marzo 2016

TOP Un solo nome, Caprari, un solo motivo: la voglia di incidere con personalità in ogni zona del campo e in ogni momento del match. Il genietto incompreso e mai sbocciato della recente storia biancazzurra è e deve essere oggi un esempio per tutti i compagni, soprattutto come atteggiamento.

FLOP Rolando Mandragora appare spaesato. Tatticamente e mentalmente. Il giovane talento è l’emblema dell’attuale momento del Pescara: occorre ritrovare consapevolezza, cattiveria agonistica e autostima per imprimere il giusto ritmo a prestazioni e (di conseguenza) risultati. La difesa si espone alla rapidità degli avversari, in particolare Zampano soffre molto e non riesce a essere incisivo in fase offensiva, la brutta copia dell’ottimo stantuffo ammirato più volte quest’anno. Anche da Verde era lecito attendersi qualcosa in più: le chance regalate da un tecnico, soprattutto in un campionato così delicato e importante, vanno sfruttate sempre al massimo delle proprie potenzialità.