giovedì 23 novembre 2017
Home / Calcio / Top&flop Pescara: Vitturini spensierato, Mazzotta in preda all’ansia

Top&flop Pescara: Vitturini spensierato, Mazzotta in preda all’ansia

- 13 marzo 2016

FB_IMG_1457830598462TOP Gianluca Caprari si conferma unico vero trascinatore del Pescara. Una punizione perfetta e tanti guizzi di classe e personalità poco assecondati dai compagni di squadra. Bene anche il giovane Vitturini, che a differenza degli altri biancazzurri gioca senza cattivi pensieri in testa tanto da apparire quasi sfrontato in alcuni frangenti del match. Infine Benali, che per dinamismo e voglia di proporsi su tutto il fronte offensivo può ricevere solo applausi.

FLOP Se il Pescara è in grande confusione, Mazzotta ne è l’icona più rappresentativa al momento. Il terzino sinistro è reduce da un paio di prestazioni negative. Con il Novara soffre i tagli di Corazzi e Gonzalez ma soprattutto buca clamorosamente sul gol di Evacuo, e Dulcis in fundo manda ed è mandato a quel paese dal pubblico assiepato sulle tribune dell’Adriatico. Gli uni stanchi degli errori dell’altro. Ma non è  solo Mazzotta il problema. Anzi. La difesa è troppo vulnerabile, il centrocampo a tratti nullo in fase di filtro. Oddo parla di poca determinazione, noi aggiungiamo anche meno senso di responsabilità da parte degli interpreti rispetto a inizio stagione. Da cosa possa dipendere non è ancora dato sapersi. Ad ogni modo, proprio per il calo psicologico prolungato e pervenuto in una delle fasi topiche della stagione e per l’incapacità di porvi rimedio (senza dimenticare la gestione della comunicazione e di alcuni casi come quello legato ad Andrea Cocco), ora più che mai nei Flop va inserito in grassetto anche il nome del tecnico Massimo Oddo.