giovedì 18 gennaio 2018
Home / Calcio / Zeman: «4-3-3, un’altra visione della vita»

Zeman: «4-3-3, un’altra visione della vita»

- 11 dicembre 2013

Ballando con le stelle” è un programma di successo firmato Giancarlo De Andreis, ma potrebbe essere anche uno spot per il calcio di Zdenek Zeman. Il boemo, con le star dell’ultimo ventennio pallonaro in Italia, ha fatto ballare e divertire intere generazioni di calciofili. Perché questo accostamento tra un programma tv ed un tecnico tra i più amati ma discussi del calcio italiano? Perché l’ex trainer del Pescara si è raccontato alla presentazione del libro di De Andreis, “4-3-3, un\’altra visione della vita”. Presso la libreria “Koob”, ZZ ha ribadito il suo credo etico («Non inseguo la vittoria a tutti i costi: per me conta uscire dal campo tra gli applausi», dixit) ma non ha potuto parlare della “sua” Roma: «Me lo ha vietato la mia società». Già, la “sua” società: Zeman è ancora legato alla Roma sino a Giugno 2014 e tutte le ipotesi per una nuova panchina devono passare inevitabilmente per la rescissione anticipata del rapporto con i giallorossi. Non esiste deroga, ovviamente, nemmeno per le Nazionali, la sua inclusa («C\’era la possibilità di tornare in panchina con una Nazionale, quella della Repubblica Ceca», conferma a panca già assegnata). «Io sono quello che vedete», racconta ancora oggi l’artefice del Miracolo Foggia e della Grande cavalcata del Delfino in A. «Vado avanti con i miei principi, etici e morali, e non inseguo la vittoria a tutti i costi. Lavoro per passione, per me conta uscire dal campo tra gli applausi anche quando perdo». Ricordate? Lo diceva anche a Pescara. Quando di sconfitte, in realtà, ne ha conosciute ben poche.