Juventus, il toto-panchina: Guardiola e poi il tandem Sarri-Pochettino

La scelta del nuovo allenatore da parte della Juventus, dopo l’interruzione del rapporto con Massimiliano Allegri, sta attirando le attenzioni praticamente di tutto il mondo. Anche i giornalisti stanno letteralmente impazzendo nel tentativo di prevedere quale possa essere la mossa corretta che farà la compagine bianconera. Quindi, in men che non si dica, cominciano ad emergere le fonti più disparate: dagli amici degli amici, alle spie che hanno i tabulati dei parenti e così via.

Un vero e proprio caso mediatico che sta portando tanti utenti a cominciare a scommettere anche sulle quote che vengono proposte dai bookmaker sul web. Farlo è molto semplice, così come scoprire una selezione delle migliori videolottery gratis da provare online. E le quote relative all’approdo di Pep Guardiola sulla panchina della Juventus a partire dal prossimo anno nella giornata di ieri sono letteralmente sprofondate, portando l’ex giocatore di Barcellona e Brescia in pole position come allenatore della Juventus nella prossima stagione.

La “bomba” lanciata da Radio Sportiva e confermata da AGI

Se prima era stato un inviato di Radio Sportiva a dare la notizia, questa volta è stata l’agenzia di comunicazione AGI a rivelare una vera e propria bomba di calciomercato. Eppure, tutti gli altri esperti di calciomercato non sono assolutamente d’accordo. Anzi, sembra proprio che l’approdo di Pep Guardiola sulla panchina bianconera non sia un’opzione nemmeno da prendere in considerazione. E la Juventus sta vivendo con grande attenzione questi giorni di riflessione. Stando a quanto riportato da numerosi quotidiani online, infatti, pare proprio che il successore di Allegri non si chiami Pep e non sia spagnolo. Anzi, sembra che i due favoriti nella corsa per la panchina della Juve siano Maurizio Sarri e Mauricio Pochettino. Per conoscere chi possa essere il successore di Allegri, che ha portato in dote alla Vecchia Signora la bellezza di 11 trofei nel giro di cinque anni, sarà necessario avere ancora un po’ di pazienza, visto che non dovrebbe essere nominato prima della fine di maggio.

I contatti con Pochettino e Sarri

I contatti, però, stanno andando avanti e stanno diventando sempre più intensi. Nei numerosi meeting che si sono verificati nel corso degli ultimi giorni a Palazzo Parigi, pare che ce ne possa essere stato uno pure con Frank Trimboli, intermediario di mercato che è particolarmente vicino al presidente del Tottenham. Sembra che Trimboli sia proprio l’uomo con il compito di portare Pochettino sulla panchina della Juventus. Altre voci, però, sottolineano come Agnelli abbia già provveduto a contattare Maurizio Sarri. E Guardiola? La vera e propria caduta delle quote dei bookmaker sul suo approdo a Torino ha fatto scatenare e sognare ovviamente tutti i tifosi della Vecchia Signora. Per ora, però, pare si tratti solamente di un bel sogno non destinato a concretizzarsi. Da Manchester arrivano smentite a tutto tondo, mettendo in evidenza come l’ex tecnico del Barcellona abbia un contratto in essere con scadenza 2021. Insomma, mancano proprio tutti quei segnali che potrebbero far pensare ad una rottura imminente tra la dirigenza del Manchester City e Pep Guardiola.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*