giovedì 23 novembre 2017
Home / Pallamano / Spauracchio Saline: da palazzetti a pala-tende

Spauracchio Saline: da palazzetti a pala-tende

- 13 novembre 2013

Il fiume Saline continua a tenere con il fiato sospeso il comune di Città Sant’Angelo. Le violentissime e incessanti piogge che da ieri stanno imperversando in Abruzzo hanno reso problematica la nottata appena trascorsa. Le acque del fiume hanno rotto gli argini in diversi punti durante le ore notturne. La situazione è tenuta costantemente sotto controllo, perché l’emergenza non può definirsi superata. Gli impianti sportivi del pala Castagna e del palatenda D’Annunzio non sono stati utilizzati per i consueti allenamenti delle società limitrofe: le due aree sono state predisposte ad accogliere le situazioni di emergenza, con parte delle persone fatte evacuare ieri sera con ordinanza dei sindaci di Csa e Montesilvano. Il rischio permane. L’auspicio è che da domani si possa tornare a una condizione di normalità. Fermo, dunque, anche lo sport locale. Niente allenamento oggi, dunque, per la formazione angolana di Pallamano maschile, che esordirà sabato 17 novembre in quel di Camerano nel campionato di serie B.