venerdì 23 giugno 2017
Home / Pallanuoto / Club Aquatico, la chiave è l’autostima

Club Aquatico, la chiave è l’autostima

- 6 maggio 2016

Domani, sabato 7 maggio, si svolgerà la sesta giornata di ritorno del girone 3 di serie B con il Club Aquatico che dopo la sconfitta di misura col Modugno è in cerca di riscatto nel match in casa (Palapallanuoto alle ore 18,30) contro la Fenice Roma. L’obiettivo della società è quello di arrivare al massimo della condizione ai play out che ormai sono quasi inevitabili. “Play out sicuri a meno che la squadra faccia un exploit vincendo le prossime gare – afferma il presidente del sodalizio Riccardo Fustinoni -. E’ ancora aperta però la possibilità di portare a casa qualche punto nei prossimi match. Stiamo cercando di recuperare, oltre la forma fisica, anche la convinzione che con le ultime sconfitte è andata persa. La partita di domani contro la Fenice Roma teoricamente potrebbe essere alla nostra portata, all’andata giocammo l’incontro migliore del campionato. Dipenderà tutto dalla nostra volontà e dalla convinzione in campo è innegabile però che in classifica siamo agli ultimi gradini. L’obiettivo da ora in poi sarà quello di fare dei buoni play out per salvarci. Mi aspettavo di riuscire ad evitarli e rispetto ad un percorso positivo svolto nel girone di andata nel ritorno siamo tornati un po’ indietro proprio sull’aspetto convinzione. C’è da dire che siamo stati anche un po’ sfortunati in alcune partite decisive. Un anno nato non proprio bene sulla casualità ci aspettavamo infatti di vincere qualche gara in più. La giovanile di contro sta dando soddisfazioni maggiori e stanno crescendo molto. Un under 15 che sta facendo un buon percorso a livello di convizione e di gruppo. Il progetto è ad ampio respiro e con Gobbi e Vuckovic stiamo programmando già l’attività estiva e quella della prossima stagione. Il 14 e il 15 maggio presenteremo le attività estive della società a piazza Salotto all’interno di Sprint Festival”.