venerdì 19 gennaio 2018
Home / Pallavolo / Femminile / Volley Club Frascati, amnesie preoccupanti

Volley Club Frascati, amnesie preoccupanti

- 25 dicembre 2013

Non era certamente questo il Natale che ci si aspettava di passare in casa Volley Club Frascati, almeno per ciò che riguarda la serie B2 femminile. Le ragazze di coach Claudio Scafati hanno rimediato un netto 3-0 casalingo contro la Comal Civitavecchia. «Probabilmente le soste non fanno bene alle nostre ragazze – sospira il tecnico frascatano -. Dopo una prestazione confortante ed i tre punti contro la Roma7, si è passati ad una gara incolore contro la Comal. Non riesco proprio a capire perché le mie ragazze tirino fuori prestazioni così opache, anche se qualche spiegazione logica la potrei trovare come per esempio il rientro di Viviana Aquilanti che tornava in campo dopo un mese di stop per l’infortunio al dito o l’inserimento della nuova schiacciatrice Vera Sangiorgio (ex Ladispoli e classe 1984, ndr) che comunque ha fatto una gran bella gara. Tutto ciò però – continua Scafati – non giustifica una sorta di “dimessa rassegnazione” notata in campo. Non riesco a capire come sia possibile, per esempio, che la nostra opposta Marta Cutrera faccia 30 punti nella gara precedente e nessun punto in quella successiva o che la grinta mostrata da tutte svanisca nell’arco di dieci giorni. E’ evidente che sia una cosa mentale, ma è altrettanto chiaro che deve essere superata subito, visto che a Cagliari c’è un solo ed unico risultato disponibile che va centrato altrimenti la situazione si farebbe complicata». In vista del recupero sardo contro il San Paolo di sabato prossimo (con tutte le difficoltà organizzative del caso visto che c’è il Natale di mezzo), Scafati sprona il suo gruppo a tornare a rendere per quello che è il proprio potenziale. «Continuo ad avere fiducia nelle mie ragazze, forse perché vedo come si allenano ed i sacrifici che fanno, però adesso è veramente ora che ognuna di loro valuti che sta disputando il quarto campionato nazionale. Questo torneo richiede determinate capacità che ognuna di loro possiede e che, ormai, non possono più rimanere nascoste o sopite. Speriamo di poter regalare a tutti i nostri sostenitori – conclude Scafati – un bel regalo di fine anno vincendo a Cagliari». Sarà un Natale decisamente più dolce quello della serie D maschile di coach Massimiliano Di Vozzo che ha battuto 3-0 il Montmarte issandosi al quarto posto in classifica assieme al Montello. La D femminile di coach Dario De Notarpietro, invece, cede ancora al tie break nella sfida casalinga col Genzano.