giovedì 18 gennaio 2018
Home / Rugby / Calo fisico preoccupante: Old Pescara-Cus L’Aquila 5-38

Calo fisico preoccupante: Old Pescara-Cus L’Aquila 5-38

- 15 ottobre 2013

Prima in casa amara per l\’Old Pescara Rugby, che ha affrontato presso lo stadio “R.Febo” ex Gesuiti il CUS L\’Aquila Rugby. Gli aquilani, infatti, hanno portato a casa una vittoria larga nel punteggio, con un 38 – 5, frutto soprattutto di un calo fisico e mentale dei pescaresi nel secondo tempo. Prima marcatura per il CUS che si porta sul 7-0, ma l\’Old Pescara reagisce bene e segna il 5- 7 con il neozelandese Nelson (meta non trasformata). Partita alla pari fino alla seconda marcatura aquiliana, seguita allo scadere del primo tempo da una terza meta che fissa il punteggio sul 19 – 5. Secondo tempo che segue la falsa riga di quanto visto nella prima di campionato contro la Polisportiva Abruzzo domenica scorsa: i pescaresi calano sensibilmente a livello fisico e a quel punto anche la concentrazione crolla, a differenza di quanto visto a Brecciarola. Il CUS ne approfitta e fissa il punteggio finale sul 38 – 5. «E\’ vero che nelle prime due gare il Pescara ha affrontato due compagini che senz\’altro saranno protagoniste in questo campionato, ma l\’atteggiamento deve cambiare se si vuole uno spazio adeguato in classifica. La prossima sarà a Tortoreto, una squadra che migliora di anno in anno è terribile in casa e non sarà facile, ma il Pescara andrà per vincere, con tutto il rispetto per gli avversari». ha dichiarato il tecnico del Pescara Camillo Petrocco.