giovedì 18 gennaio 2018
Home / Rugby / L’Aquila fa il bis, si ferma la Gran Sasso

L’Aquila fa il bis, si ferma la Gran Sasso

- 21 ottobre 2013

L’Aquila Rugby mette a segno la seconda vittoria stagionale (36-6) grazie alla bella prova di carattere mostrata nell’incontro con il Roccia Rubano Rugby al Tommaso Fattori. Sono cinque le mete messe a segno dai neroverdi che conquistano così altrettanti punti in classifica e si posizionano al secondo posto, ad una sola lunghezza dalla capolista Colorno. «Sono soddisfatto del carattere messo oggi in campo dai ragazzi, bravi a reagire dopo la troppa tensione iniziale. Nel primo quarto la squadra non è riuscita a concretizzare le azioni di gioco, ma non si è arresa alla frustrazione, ha trovato fiducia nella propria prestazione e ha messo in campo la giusta calma e lucidità per raggiungere l’obiettivo che ci eravamo stabiliti: portare a casa l’incontro e conquistare cinque punti in classifica. Mi complimento con tutto il gruppo: anche i giocatori a disposizione, entrati nel corso della ripresa, hanno dimostrato di meritare la convocazione ed il posto in campo», ha dichiarato il tecnico Raineri. Felice il man of the match dell’incontro: «È un riconoscimento che fa molto piacere, soprattutto oggi, al mio esordio casalingo con la maglia neroverde. Ci dispiace non aver offerto un gioco spumeggiante, ma abbiamo dimostrato di essere un buon gruppo, con le carte in regola per crescere e migliorare», il commento dell’ala Alberto Bonifazi. GRAN SASSO Gara al cardiopalmo a Villa Sant\’Angelo tra Gran Sasso Rugby e Rangers Vicenza. La spuntano nel finale i veneti, che vincono 33 a 31 (5-2) ma i rossogrigi escono tra gli applausi del pubblico. I ragazzi di Pierpaolo Rotilio, con 12 punti nelle prime tre gare, si confermano protagonisti del girone B di Serie A. «Una partita molto bella da vedere – dichiara a fine gara coach Pierpaolo Rotilio – Se l\’avessimo vinta non avremmo rubato niente, ma purtroppo abbiamo fatto tanti errori, che ci hanno portato a dover rincorrere il risultato. Dobbiamo lavorare su questo, perché è necessario entrare nell\’ottica che a questo livello gli errori si pagano. Ho visto comunque una squadra determinata e mai doma, anche quando eravamo sotto nel primo tempo». Domenica trasferta a Prato, contro il Prato Sesto di Rima Wakarua: «Questa settimana sistemeremo quello che non va e domenica prossima ci rifaremo», conclude Rotilio.