sabato 29 luglio 2017
Home / Rugby / L’Aquila Rugby facile sul Paspa Pesaro

L’Aquila Rugby facile sul Paspa Pesaro

- 4 dicembre 2016

laquila_pesaroVittoria netta per L’Aquila Rugby Club al “Fattori” nel settimo turno del campionato nazionale di Serie A (girone 4). I neroverdi travolgono 54-7 il Paspa Pesaro dopo un primo tempo equilibrato e una ripresa dilagante.

 

Diversi i cambi messi in campo da Vincenzo Troiani e Pierpaolo Rotilio, con quattro esordi assoluti. Il XV neroverde parte male, con il Pesaro che si porta decisamente in avanti nei primi minuti dell’incontro. Ezequiel Cortés, tra migliori in campo oggi, realizza dopo dieci minuti la prima delle sue tre mete personali Gli risponde Campagnolo solo tre giri di orologio più tardi. L’Aquila è imprecisa in touche e nel gioco alla mano, mentre il Pesaro si porta gambe e cuore avanti. Il primo tempo termina 14-7 in una partita aperta ed equilibrata.

 

Nella ripresa diversi sono i cambi per L’Aquila e si nota da subito una diversa tenuta atletica tra le squadre in campo. Al 50′ Luca Caiazzo marca meta sull’ala dopo una bella azione della linea di attacco neroverde, mentre cinque minuti più tardi Mattia Vaschi realizza la meta del bonus offensivo. La partita prosegue senza grandi guizzi e con una incessante pressione dei padroni di casa: due mete di Cortés, dell’esordiente Francesco Cozzi e del giovanissimo Flavio Fusco fissano il finale sul rotondo 54-7, in una ripresa in cui L’Aquila ha convinto tornando ai ritmi delle precedenti partite.

 

“La differenza tra primo e secondo tempo l’hanno fatta i movimenti di gioco e la velocità – commenta il direttore tecnico Vincenzo Troiani – il turn over ci è servito per far riprendere il fiato ad alcuni giocatori che hanno minutaggi alti, e per innestare un po’ di energia. Sabato c’è una partita sicuramente importante, perché è un comunque un derby”.

 

“Sono soddisfatto – è il commento dell’allenatore Pierpaolo Rotilio – non tanto nel risultato, ma perché ci dà certezza anche se non matematica di passare alla fase successiva della stagione. Abbiamo nuovi stimoli per lavorare per il medio termine e costruire una squadra che si adatti a categorie superiori, sia nel corpo che nello spirito”.