sabato 23 settembre 2017
Home / Rugby / Rugby, altro ko per L’Aquila: “Abbiamo giocato male”

Rugby, altro ko per L’Aquila: “Abbiamo giocato male”

- 18 ottobre 2015

meta_alessio_mattoccia_fotoMMSeconda sconfitta in altrettante gare per L’Aquila Rugby Club, che perde 10-39 (0-5) nell’esordio casalingo al “Fattori” contro il Petrarca Padova, che si dimostra più maturo e aggressivo.

Dopo il vantaggio per i neroverdi al secondo minuto, con un piazzato di Simone Matzeu, e una punizione fallita da Menniti-Ippolito, si mette subito male per il XV di Mercier e Niculae: al 7′ Niccolò Fadalti si invola sull’ala e marca meta. Nella trasformazione la stessa ala patavina non trasforma. Il Petrarca gioca velocissimo con i suoi tre quarti: da azioni sulle ali nasce la seconda meta al 10′ con Nostran, e la terza – cinque minuti più tardi – con Trotta: 3-17. Al 24′, in una prima mezz’ora disastrosa per L’Aquila, arriva anche la meta del bonus offensivo del Petrarca: 3-24.

Con un gap pesante e tre quarti di partita da giocare i neroverdi iniziano a reagire: la mischia, dove partono dal primo minuto i neoacquisti Tamba e Badalicescu, mette in seria difficoltà gli avanti del Petrarca: il finale è convulso. Ben 10 mischie consecutive fischiate nella ventidue del Petrarca, con due gialli ai piloni tuttineri Iacob e Acosta e il pubblico che protesta rumorosamente contro la terna arbitrale per la mancata meta tecnica. Prima dell’intervallo, dopo dieci mischie e il gioco più volte interrotto, arriva la meta di Alessio Mattoccia. Con la trasformazione di Matzeu si va negli spogliatoi sul 10-24.

Il secondo tempo si apre ancora a vantaggio del Petrarca: Fadalti centra un piazzato e il neo entrato Ferraro va in meta dopo una maul. Sul 10-27 il risultato per i neroverdi è compromesso. C’è tempo per la meta tecnica della beffa, fischiata dall’arbitro Meconi, e seguita dalle proteste dei tifosi aquilani sugli spalti del “Fattori”. Poi, succede ben poco: finisce 10-39, dopo una gara non spettacolare.

“Non abbiamo giocato bene, e siamo partiti ancora peggio – dichiara a fine gara l’allenatore degli avanti Dragos Niculae – abbiamo una squadra molto giovane, e abbiamo fatto degli errori di esperienza”.

Sabato prossimo si replica al “Fattori”, con i neroverdi che affronteranno il Mogliano.